Fatti

Bolsonaro e Salvini sono così amici che il presidente del Brasile pensa si chiami "Salvati"

@neXt quotidiano|

Salvini Bolsonaro

È solitamente consapevole il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, delle sue affermazioni a dir poco discutibili sui gay, sul clima e su tanto altro, ma lo scivolone è sempre dietro l’angolo, soprattutto quando si tratta di Italia.

Bolsonaro e Salvini sono così amici che il presidente del Brasile pensa si chiami “Salvati”

Scivolone che questa volta ha colpito il suo “amico” e leader della Lega Matteo Salvini durante il loro incontro in Italia a margine del G20. “C’era anche Salvati, credo fosse primo ministro d’Italia e ora senatore”, ha detto Bolsonaro parlando con un gruppo di sostenitori a Brasilia dell’incontro avvenuto a Pistoia dove il caro amico “Salvati” lo ha accolto a braccia aperte.

Salvati? Primo ministro? Forse Bolsonaro è un po’ confuso, sarà stata l’aria italiana, il troppo impegno dovuto ai due giorni di lavoro a Roma o chissà, magari il jet leg. Ma Salvini a parte, che è stato, per la cronaca, vicepremier e ministro dell’Interno tra il 2018 e il 2019, mai capo del governo, il premier brasiliano è solito storpiare i nomi.

Era già successo, infatti, con il rappresentante speciale degli Usa per il clima, John Kerry, ribattezzato con il nome dell’attore americano Jim Carrey.

Ma tornando all’Italia, Bolsonaro ci aveva già fatto “divertire”, non troppo, tempo fa quando, parlando di 5G, aveva ribattezzato la Torre di Pisa, chiamandola “Torre della pizza”. Insomma, che sia consapevole o meno, il presidente brasiliano è sempre pronto a sorprenderci.