Attualità

Jaber Albakr: il presunto terrorista di Chemnitz è stato arrestato

jabar albakr

Con un tweet la polizia tedesca ha annunciato l’arresto del presunto terrorista siriano 22enne ricercato da due giorni. “Ce l’abbiamo fatta, siamo davvero soddisfatti: il presunto terrorista Jaber Albakr è stato arrestato nella notte a Lipsia”. Il ricercato, secondo indiscrezioni dello Spiegel, è stato arrestato nel quartiere Paunsdorf di Lipsia. Poco dopo la mezzanotte Albakr si sarebbe rivolto a due conoscenti siriani per essere ospitato da loro. Ma questi avrebbero avvisato la polizia che il ricercato si trovava nella loro abitazione, dove poi è stato catturato.  Diverse centinaia di grammi di esplosivi “altamente volatili” erano state trovate presso la sua proprietà, hanno detto gli investigatori.

Jabar Albakr: il presunto terrorista di Chemnitz è stato arrestato

Secondo alcune indiscrezioni raccolte dallo Spiegel il siriano ricercato era arrivato come profugo in Germania nel febbraio 2015. Dopo l’ingresso illegale era stato registrato a Rosenheim. Due mesi dopo ha fatto domanda di asilo. Jabar Albakr, 22 anni, si sarebbe informato su internet su come costruire la bomba e si sarebbe procurato online il necessario, racconta sempre il settimanale tedesco online. Chemnitz, 200mila abitanti, si trova nella parte orientale della Germania, non lontano dal confine con la Repubblica Ceca. Gli abitanti di un complesso residenziale hanno raccontato di essere stati svegliati dalla polizia armata di fucili automatici stamattina presto e di avere ricevuto l’ordine di evacuazione. Le forze dell’ordine hanno chiesto di non pubblicare immagini o condividere via social network materiali video sulle operazioni in corso. Il portavoce della Polizia Sassonia, Tom Bernhardt, ha confermato che fino al primo pomeriggio a Chemnitz non vi sono stati arresti anche se sono in corso indagini, riferisce l’agenzia Dpa scrivendo che non è chiaro se nell’intervento si cercassero una o più persone. Il portavoce non ha voluto dire se nell’appartamento sia stato trovato esplosivo: “niente panico, abbiamo la situazione sotto controllo”, ha detto comunque Bernhardt.
chemnitz 2

La caccia all’uomo di sabato

Secondo fonti vicine alle indagini l’uomo, “molto pericoloso”, ha legami con l’isis ed era sotto sorveglianza in Germania da un anno. Nel pomeriggio di sabato le forze speciali della polizia tedesca hanno anche parzialmente isolato la stazione centrale di Chemnitz e arrestato 3 persone che probabilmente avevano contatti con il ricercato. Secondo informazioni raccolte dalla Bild da fonti vicine alle indagini si tratta di 3 uomini provenienti da Lipsia che avrebbero dovuto incontrarsi con il principale sospetto. Una valigia rossa, ritrovata nella stazione è stata prelevata da un robot telecomandato per verificarne il contenuto. Secondo fonti vicine alle indagini l’uomo, “molto pericoloso”, ha legami con l’Isis ed era sotto sorveglianza in Germania da un anno. Nel pomeriggio di sabato le forze speciali della polizia tedesca hanno anche parzialemente isolato la stazione centrale di Chemnitz e arrestato 3 persone che probabilmente avevano contatti con il ricercato. Secondo informazioni raccolte dalla Bild da fonti vicine alle indagini si tratta di 3 uomini provenienti da Lipsia che avrebbero dovuto incontrarsi con il principale sospetto. Una valigia rossa, ritrovata nelal stazione è stata prelevata da un robot telecomandato per verificarne il contenuto.