Fatti

Arrestato il 21enne che a Milano inseguiva in monopattino le donne per poi violentarle

@Asia Buconi|

monopattino

Un 21enne è stato arrestato perché inseguiva le donne in monopattino per poi abusarne sessualmente. Il tutto è avvenuto nella zona sud-est di Milano e sono quattro gli episodi accertati: la vittima più giovane ha 19 anni, quella più grande 31. L’aggressore è stato incastrato dai riconoscimenti delle vittime, ma non solo: il suo cellulare ha sempre agganciato celle delle zone in cui si sono consumate le violenze e, nello stesso arco di tempo, sono stati verificati i suoi accessi alla metropolitana e anche l’abbigliamento era quello del malvivente. Tra l’altro, gli inquirenti hanno pure riscontrato che il 21enne aveva “un monopattino simile a quello ripreso sul luogo o nelle vicinanze delle violenze”. Adesso il giovane è stato messo agli arresti domiciliari dal gip Roberto Crepaldi con l’accusa di violenza sessuale su quattro donne, come richiesto dal pm Pasquale Addesso.

Il modus operandi dello stupratore in monopattino: i 4 episodi accertati

Sono quattro gli episodi di violenza accertati dagli investigatori della squadra mobile, tutti consumatisi tra maggio e giugno scorsi. Stando a quanto ricostruito, il 20 giugno il 21enne avrebbe “seguito per diversi metri” a bordo del monopattino una ragazza di 23 anni che camminava su viale Toscana dopo essere uscita dalla palestra. In un altro caso, avvenuto il 14 giugno, il giovane ha aggredito alle spalle una 20enne che era al telefono, facendola addirittura cadere a terra. Il 27 maggio, due episodi caratterizzati dalla stessa dinamica, il primo ai danni di una 31enne che passeggiava in via Ripamonti, il secondo ai danni di una 29enne che rincasava e che si trovava nei pressi di piazza Medaglie d’Oro.

Il modus operandi era sempre lo stesso: l’aggressore si avvicinava alle vittime in monopattino, scendeva e le “costringeva a subire atti sessuali” per poi fuggire in monopattino. Tutte le vittime hanno denunciato quanto accaduto e hanno riconosciuto in questura il loro aggressore. Il ragazzo tra l’altro, aveva precedenti per maltrattamenti sulla madre.