Attualità

Ilenia Fabbri: il killer visto da una testimone

Le indagini sull’omicidio di Ilenia Fabbri, la donna trovata sgozzata a Faenza, vertono sulla ricostruzione dell’identikit dell’assassino. Che una ragazza amica della figlia ha visto mentre fuggiva

ilenia fabbri omicidio

Rimane un mistero la morte di Ilenia Fabbri, la donna di 46 trovata sgozzata nella sua casa a Faenza. Nelle ultime ore si fa strada la pista dell’omicidio su commissione. Un’ipotesi che spiegherebbe la mancanza di impronte e di segni di effrazione. Intanto una testimone avrebbe intravisto il killer. Si tratta di un’amica della figlia della Fabbri che avrebbe di sfuggita intravisto la sagoma dell’assassino mentre fuggiva per le scale della casa. Un’abitazione su tre livelli. Ilenia non era sola quando è morta. Insieme a lei in casa c’era appunto la ragazza, che quella notte era sua ospite. E che ha dato l’allarme alle 6.06 pensando si trattasse di un ladro. Scrive il Corriere:

La vittima al momento dell’omicidio non era sola nell’abitazione. La figlia — che ha raccontato di aver chiuso la porta a chiave uscendo — era partita alle 5.59 con il padre ed ex marito della donna per Milano, ma una sua amica intima era rimasta in casa, dove aveva pernottato. Pochi minuti dopo ha udito urla e grida e temendo la presenza di un ladro ha subito avvertito l’amica in viaggio che ha poi chiamato la polizia. Ha pure intravisto per un istante l’ombra di un uomo sconosciuto fuggire di corsa e anche se gli elementi potrebbero non bastare gli inquirenti stanno cercando di ricostruire il suo identikit.

Al momento l’omicidio non ha un movente. Tutte le persone vicine a Ilenia Fabbri non avevano un apparente motivo per volerle fare del male. A partire dall’amica della figlia per arrivare all’ex marito con il quale in passato c’era stato un contenzioso giudiziario per motivi patrimoniali. Tutte le denunce erano state archiviate e l’ex coniunge non è un sospettato per gli inquirenti. Anche l’ultimo compagno della Fabbri è ritenuto estraneo alla vicenda da chi sta conducendo le indagini. Il risultato dell’autopsia ha certificato che Ilenia è morta per un taglio alla parte sinistra del collo che ha reciso vene e arteria. Sono attesi i risultati degli esami dopo il sopralluogo della Scientifica, che ha cercato nell’abitazione della Fabbri tracce biologiche e impronte di persone al di fuori della cerchia familiare della donna. Si sta verificando anche la compatibilità delle ferite della donna con un coltello trovato e sequestrato in cucina