Attualità

Ma che problema ha chi dà la colpa a Emily Ratajkowski per le molestie subite?

neXt quotidiano|

Emily Ratajkowski

Sul set di un video musicale di una canzone di successo dell’estate del 2013. Tra le protagoniste del video-clip di “Blurred Lines” – di Robin Thicke – c’era anche la modella  statunitense Emily Ratajkowski. Ed è lei, oggi, a raccontare cosa le è accaduto proprio durante le riprese: il cantante, che poi si è scusato, si è presentato sul set in stato di ebrezza e l’ha molestata. Il tutto davanti agli occhi del regista che ha deciso di interrompere le riprese. Una vicenda emersa solo oggi, ma che – a quanto pare – era nota all’interno del mondo musicale. Eppure c’è qualcuno che riesce nell’impresa di dare la “colpa” di quanto successo alla donna.

Emily Ratajkowski e le molestie di Robin Thicke sul set di “Blurred Lines”

“Dal nulla, ho sentito la freddezza e delle mani di uno sconosciuto che stringevano i miei seni da dietro. Mi sono allontanata istintivamente, guardando Robin Thicke”, ha scritto Emily Ratajkowski nella sua autobiografia intitolata “My Body”. Un evento che è stato confermato anche dalla regista del videoclip di “Blurred Lines“, Diane Martel: “Ricordo il momento in cui le ha afferrato i seni. Era dietro di lei mentre erano entrambi di profilo e mi sono messa a urlare ‘Cosa ca**o stai facendo? Basta così, le riprese sono finite!’”.

Insomma, stato confusionale provocato dall’alcol per cui il cantante ha chiesto scusa. Ma il fatto è diventato di pubblico dominio solamente con le anticipazioni del libro di Emily Ratajkowski. Ma, per una parte del “pubblico” italiano la “colpa” è proprio della modella statunitense. Ecco parte del disagio che abbiamo trovato tra i commenti a diversi articoli che hanno raccontato la vicenda.

Insomma, alla fine – secondo i ben pensanti della rete – non è colpa di Robin Thicke, ma della stessa modella. Colpa del suo essere una bella donna. Colpa di essere sexy.