Attualità

Il boicottaggio dei grillini contro la Findus e gli insulti a Myrta Merlino

Continua imperterrito il boicottaggio dei grillini nei confronti del programma de La 7 L’aria che tira condotto da Myrta Merlino. Dopo la decisione di non acquistare più spugnette e mocio Vileda è toccato anche ai surgelati della Findus, altro marchio “colpevole” di fare inserzioni pubblicitarie durante la fascia oraria di messa in onda della trasmissione incriminata, di diventare bersaglio dell’ira funesta del popolo a Cinque Stelle. Così come per la Vileda i grillini si sono riversati in massa sulla pagina Facebook della Findus per implorare l’azienda di ritirare le pubblicità al programma della Merlino.

findus boicottaggio grillini aria che tira
Consequences will never be the same

La Findus non deve fare pubblicità su La 7!

Il copione è noto, si va sulla pagina Facebook e si lascia un commento indignato nel quale si annuncia che non si compreranno più i Sofficini, i bastoncini di Capitan Findus o qualche altro prodotto surgelato. I nove milioni di elettori del M5S diventano nove milioni di consumatori pronti a mandare in crisi l’azienda qualora la Merlino non si decida a trattare meglio il partito di Beppe Grillo durante la sua trasmissione. Perché alla fine l’essenza della libertà di stampa è proprio questa: se qualcuno critica il mio partito allora io farò di tutto perché gli vengano tolti i finanziamenti necessari per poterlo continuare a fare. In altri tempi e in un’altra Italia (ma è davvero così?) Silvio Berlusconi invitava gli imprenditori a “spingere gli editori a non diffondere sui giornali o sulle televisioni il panico arrivando anche a minacciare di non dargli più pubblicità“. All’epoca, era il 2009, Berlusconi riteneva che la crisi economica fosse soprattutto psicologica e quindi alimentata dai giornali che “diffondevano il panico” tra i consumatori concludendo che gli imprenditori non dovevano dare pubblicità ai giornali che erano contro i loro interessi. Nel loro piccolo le formichine grilline stanno facendo la stessa cosa ma dal basso (com’è tradizione nel Cinque Stelle) ovvero andando a chiedere di persona di togliere la pubblicità ad un programma che considerano fazioso e “ingiusto” nei loro confronti. Myrta Merlino parla male del MoVimento? Allora non c’è niente di meglio che chiuderle la bocca.
findus boicottaggio grillini aria che tira
Qualcun altro chiama in causa adirittura Joseph Goebbels e nel commento indica tutte quelle marche e quei prodotti le cui pubblicità vengono trasmesse durante la fascia oraria di trasmissione del talk di Myrta Merlino e a quanto pare sono parecchi, le ditte interessate sono avvisate ed è meglio che si preparino alla grande invasione pentastellata.
findus boicottaggio grillini aria che tira
 
C’è chi arriva a sostenere che i ricavi che la Findus fa “dall’inganno della trasmissione che sostenete non sono soldi puliti“, insomma tutto è sporco, tutto è colluso con la casta. Meglio il surgelato a chilometro zero comprato tramite il gruppo di acquisto solidale. Ce n’è ovviamente anche per la conduttrice della trasmissione che viene definita “serva”, “giornalaia telecomandata dal regime” e altre amenità del genere.
findus boicottaggio grillini aria che tira
Altri utenti invece, chiaramente della parte politica opposta al Cinque Stelle, hanno lanciato una contro-campagna annunciando di voler comprare sofficini e altri surgelati Findus, giusto per fare un dispetto agli attivisti pentastellati. In mezzo ci si mette anche il social media manager della pagina che tenta di placare gli animi rispondendo in modo un po’ maldestro nei commenti  per rassicurare tutti gli utenti che l’azienda non abbracci alcun schieramento ideologico o politico e specificando che la pianificazione pubblicitaria non privilegia un programma specifico.

Cari utenti, vi ringraziamo per la segnalazione.
Findus si impegna ad offrire sempre il meglio ai suoi consumatori e non abbraccia alcuno schieramento ideologico o politico.
La nostra pianificazione pubblicitaria copre diverse reti e canali televisivi senza privilegiare nessun programma rispetto ad un altro.
Ci dispiace che tu sia rimasto deluso dall’aver visto andare in onda un nostro spot nel corso di una trasmissione di cui non condividi la linea editoriale.
Il team Findus

Ma questa precisazione non sembra aver avuto molto effetti perché nei commenti di risposta a quel post grillini e antigrillini hanno continuato ad prendersi a bastonate con i filetti di merluzzo surgelati.
findus boicottaggio grillini aria che tira
Per ogni attivista a Cinque Stelle che faceva il suo pistolotto contro l’Aria che tira c’era un altro utente che postava Je suis sofficino o che annunciava che avrebbe comprato un intero TIR di surgelati, per controbilanciare il boicottaggio pentastellato.

findus boicottaggio grillini aria che tira
“Je suis Carletto”

Il marito della deputata che dà della “meretrice” a Myrta Merlino

Quando abbiamo pubblicato il pezzo sul boicottaggio del Mocio Vileda un informato lettore di Nextquotidiano ha commentato per spiegarci che questa non è un’iniziativa del MoVimento e che anzi è probabilmente opera dei soliti troll che vogliono infangare il buon nome del partito di Grillo e Casaleggio. Scriveva Ivano:

Sono un grillino iscritto al blog e seguo grillo da anni e francamente non ho mai ma proprio mai sentito di cose del genere… per lo meno non tramite canali ufficiali, poi ci sono i gruppi non ufficiali e le pagine fake fatte dagli antigrillini per infangare, credo che state parlando di quelle

Tra i commenti però spicca in alto quello di Pietro Salvino che definisce Myrta Merlino una “meretrice al servizio di Renzi” colpevole di fare propaganda di regime.
findus boicottaggio grillini aria che tira Pietro Salvino
Il post di Salvino ha avuto una gestazione assai complicata, visto il numero di edit, ma il senso è abbastanza chiaro. La Merlino non è una semplice “serva” come spiegano tanti altri attivisti indignati, è una “meretrice al servizio di Renzi”. Termine forbito per dire “puttana al soldo di Renzi”.
findus boicottaggio grillini aria che tira Pietro Salvino
Non c’è dubbio che Pietro Salvino sia un attivista pentastellato a tutti gli effetti, non per nulla è il marito della portavoce-deputata Claudia Mannino recentemente salita agli onori delle cronache per un servizio delle Iene riguardante alcune irregolarità nella raccolta di firme a sostegno della lista M5S per le elezioni del 2012, cioè le firme dei cittadini sostenitori che un partito deve raccogliere e fare autenticare da un pubblico ufficiale affinché le sue candidature siano valide. Si potrebbe pensare che quella di Salvino sia una svista, magari non pensa davvero che la Merlino sia una meretrice e si è fatto prendere dalla foga dei commenti.
findus boicottaggio grillini aria che tira Pietro Salvino
Ma non è così perché anche sul suo profilo Facebook definisce la giornalista di La 7 “meretrice dell’etere”. Quindi, contrariamente a quanto diceva il nostro affezionato lettore non è vero che questi boicottaggi sono organizzati dai troll. Certo, non tutti i grillini sono calati su Facebook a commentare contro la Findus, la Vileda o la Merlino. Ma tutti quelli che commentano indignati e invitano al boicottaggio sono grillini. A tutti costoro, strenui difensori della Costituzione dall’attacco del riformatore Matteo Renzi ricordiamo un articolo della nostra carta costituzionale che non è stato toccato dalla riforma Renzi-Boschi, e che quindi dovrebbero conoscere e rispettare: è l’articolo 21 che nelle prime righe (quelle più facili da leggere) dice:

Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.
La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.

Leggi sull’argomento: Il boicottaggio dei grillini a Mocio Vileda