Attualità

Il Boeing 737 della Ukraine Airlines caduto a Teheran

A bordo c’erano 180 persone, tra equipaggio e passeggeri. Si parla di un problema tecnico. Nessuna chance di trovare sopravvissuti secondo i media iraniani

boeing 737 caduto teheran

Un Boeing 737 della Ukraine Airlines è precipitato al suolo dopo il decollo all’aeroporto internazionale di Teheran Imam-Khomeini. A bordo c’erano 180 persone, tra equipaggio e passeggeri. Una fonte ufficiale a Farsnews ha dichiarato che il velivolo è caduto per un problema tecnico.

EDIT: Non c’e’ alcuna possibilita’ di trovare sopravvissuti tra i 180 passeggeri a bordo del Boeing 737 ucraino precipitato poco dopo il decollo dall’aeroporto di Teheran. Lo ha reso noto la Red Crescent iraniana.

Il Boeing 737 della Ukraine Airlines caduto a Teheran

Sarebbe stato un problema tecnico la causa del disastro aereo che ha visto protagonista un volo della Ukraine Airlines subito dopo il decollo dall’aeroporto di Teheran. Lo ha confermato una fonte ufficiale a Farsnews.

In serata le autorità americane avevano imposto ‘restrizioni d’emergenza’ nello spazio aereo sul Golfo Persico. Lo riporta l’agenzia Bloomberg citando la Federal Administration Aviation, secondo la quale le restrizioni puntano a evitare errori di valutazione e di calcolo ma anche di identificazione.

Intanto Singapore Airlines ha reso noto di aver deviato tutte le rotte per l’Europa che tradizionalmente attraversano o avvicinano lo spazio aereo dell’Iran: la decisione, secondo la compagnia, sconta l’escalation delle tensioni nel Golfo dopo l’attacco missilistico di Teheran contro la base americana di al-Asad in Iraq.

Leggi anche: Soleimani Martire: l’attacco dell’Iran alle basi USA