Attualità

I rotoli di panno carta a 17 euro comprati dal ministero

Il Messaggero, in un articolo a firma di Diodato Pirone, riporta oggi la notizia di uno strano acquisto del ministero della Difesa, che ha comprato a 17 euro l’uno una fornitura di rotoloni di carta per il Polo delle armi leggere di Terni:

La copia della Gazzetta Ufficiale che pubblica il risultato dell’appalto porta la data del 2 gennaio 2015. Una paginetta semplice semplice che segnala il buon fine dell’acquisto di 2.000 rotoli di panno carta (lo scottex, insomma)da parte del ministero della Difesa ed in particolare del Polo delle Armi Leggere di Terni. Nulla di eccezionale. Se non nel prezzo:34.300 euro Iva esclusa. In Gazzetta non c’è scritto, ma quella cifra equivale a 17 euro per ogni rotolo di panno carta. 17 euro. Possibile? Possibile in Italia anche i rotoloni diventino d’oro? Forse si tratta di un prodotto particolare, destinato alla manutenzione di armi. E d’altronde curiosando su Internet si evince che la Difesa aveva stanziato 40.983 euro per i 2.000 rotoloni,che i controlli sono stati effettuati dalla Corte dei Conti e che l’unica ditta che ha partecipato alla gara ha offerto uno sconto di oltre 6.000 euro.

panno carta
Tutto in regola, dunque:

Sia chiaro: nulla da eccepire. Se non nel metodo. Di questo, come di decine di migliaia di acquisti di questo genere da parte delle pubbliche amministrazioni. Possibile che il ”panno carta” acquistato in così consistente quantità dalla Difesa debba vedere una sola offerta? Ed è possibile che debba costare 17 euro a rotolo? Nei supermercati, come sa ogni massaia,lo scottex viaggia a cifre irrisorie, spesso di molto inferiori a 2 euro. Ma basta gironzolare su Internet per trovare offerte di ”panno carta” professionale (come ad esempio quella della Kymberly Clark) a 10,51 euro (più Iva) a rotolo per richieste superiori agli otto rotoli.