Attualità

Horizon Air Q400: il meccanico che ruba un aereo e si va a schiantare a Seattle

Tutti i voli sono stati fermati ieri notte all’aeroporto internazionale Seattle-Tacoma dopo che una persona ha rubato un aereo ed è decollato senza permesso sorvolando il Puget Sound. Secondo quanto hanno riportato le autorità locali, il velivolo è stato rubato da un meccanico della compagnia aerea Alaska Airlines che, dopo un inseguimento da parte dei caccia F15, si è schiantato sull’isola di Ketron.

Horizon Air Q400: il meccanico che ruba un aereo e si va a schiantare a Seattle

In un audio della torre di controllo si sente l’uomo che scherza con i controllori del traffico aereo dicendo che stava per finire in prigione. Alaska Airlines ha detto di essere a conoscenza di un “incidente che ha coinvolto un decollo non autorizzato di un Horizon Air Q400“, aggiungendo che riteneva che non ci fossero passeggeri a bordo dell’aereo. Un Bombardier Q400 può trasportare circa 76 passeggeri.

Le comunicazioni radio con la torre di controllo sono state registrate e pubblicate: «Vedo che ci sono tante persone che si preoccupano per me, uuuuh, li deluderò», dice il meccanico, che a quanto pare dovrebbe chiamarsi Rich.

La traiettoria e la caduta dell’Horizon Air Q400

Secondo il racconto dei media l’aereo è stato seguito da mezzi militari prima di schiantarsi. La polizia afferma che l’uomo era un suicida e che ha agito da solo. «Ho giocato ai videogiochi, so cosa sto facendo», ha detto Rich nelle discussioni con la torre di controllo. A quanto pare non aveva intenzioni di terrorismo. In questa immagine vedete la traiettoria dell’aereo fino allo schianto.

Horizon Air Q400

Dopo i fatti, l’aeroporto ha twittato: “Un impiegato della compagnia aerea ha effettuato un decollo non autorizzato senza passeggeri a Sea-Tac, l’aereo si è schiantato nel sud di Puget Sound e le operazioni all’aeroporto di Sea-Tac sono riprese nella normalità”. In una conferenza stampa lo sceriffo Paul A. Pastor ha spiegato che l’uomo non aveva intenzione di fare altri danni: “La maggior parte dei terroristi non si mette a fare loop sull’acqua, si tratta di un colpo di testa finito male”. “Rich” aveva 29 anni ed era originario della zona.

EDIT: Si chiama Richard Russell e lavorava da tre anni alla Horizon Air come addetto ai bagagli e alle pulizie il 29enne che sabato ha rubato un aereo di linea vuoto parcheggiato all’aeroporto di Seattle e dopo un’ora di volo si e’ schiantato sull’isola di Ketron. Lo riferiscono i media Usa.Rich o Beebo, come era soprannominato, era originario di Wasilla, in Alaska, ma viveva a Sumner, nell’area di Seattle, e si era sposato nel 2012 con una donna conosciuta in Oregon due anni prima, insieme a cui aveva gestito una pasticceria. Molto attivo sui social, teneva anche un blog. In un comunicato la sua famiglia si e’ detta “sconvolta e affranta” per quella che per gli inquirenti e’ stata una missione suicida: “Puo’ essere difficile crederlo per quanti guardano da casa, ma Beebo era un uomo caloroso e compassionevole, era un marito fedele, un figlio amorevole e un buon amico”. Un amico lo ha descritto come “un tipo riservato” ma nessuno sembra aver immaginato quello che poteva accadere. Secondo i media Usa, l’uomo non aveva il brevetto di pilota ma era un appassionato di simulatori di volo e grazie a quelli e’ stato in grado di far decollare l’aereo. In un video su YouTube dello scorso anno, Richard Russell aveva scherzato sulla ripetivita’ del suo lavoro: “Sollevo molti bagagli, ma tanti bagagli, cosi’ tanti bagagli…”. La vicenda ha ricordato il dramma dell’Airbus 320 della Germanwings schiantatosi sulle Alpi il 24 marzo 2015, in quel caso pero’ con 150 persone a bordo, dopo che il copilota aveva deciso di suicidarsi.