Attualità

Il governo tedesco consiglia ai cittadini di fare scorte di acqua e cibo

germania scorte acqua cibo

Per la prima volta dalla fine della guerra fredda il governo tedesco ha intenzione di consigliare ai cittadini di accumulare cibo e acqua per avere scorte in caso di un attacco o una catastrofe, secondo quanto scrive la Frankfurter Allgemeine Sonntagszeitung ripresa dalla Reuters. La Germania è attualmente in stato allerta dopo due attacchi di presunto terrorismo islamico e l’attacco di Alì Somboly al centro commerciale Olympia di Monaco di Baviera.

Il governo tedesco consiglia ai cittadini di fare scorte di acqua e cibo

Berlino ha annunciato all’inizio di questo mese l’ampliamento delle risorse per le sue forze di polizia e di sicurezza e l’intenzione di creare una unità speciale dedita al contrastare la criminalità informatica e il terrorismo. “La popolazione sarà obbligato a tenere una singola fornitura di cibo per dieci giorni”, secondo quanto è stato scritto nel report preparato dal ministero dell’Interno.Il giornale ha detto che queste misure erano state preparate da una commissione parlamentare come strategia di protezione civile nel 2012. Un portavoce del ministero dell’Interno ha detto che il piano sarebbe stato discusso dal Consiglio dei Ministri mercoledì e presentato nel pomeriggio di sabato, rifiutandosi di fornire ulteriori dettagli sul suo contenuto. Le persone dovranno accumulare acqua potabile sufficiente per una durata di cinque giorni, secondo il piano. In ogni caso all’interno del rapporto di 69 pagine, non viene preannunciato un possibile attacco terroristico sul territorio della Germania. Tuttavia, le misure precauzionali esigono che le persone “si preparino in modo appropriato per uno sviluppo che potrebbe minacciare la nostra esistenza e non può essere escluso categoricamente, in futuro”, secondo il rapporto, dove si cita anche la necessità di un sistema di allarme affidabile, una migliore protezione strutturale degli edifici e più risorse del sistema sanitario. Un’altra priorità dovrebbe essere il supporto dei civili alle forze armate. Il ministro della Difesa tedesco ha detto all’inizio di questo mese che il paese era nelle “mirino del terrorismo” e aveva chiesto ai militari di tenersi in contatto con la polizia per sventare potenziali attacchi dei terroristi su larga scala. Il 10 agosto un blitz antiterrorismo a Dortmund e Duisburg aveva portato all’arresto di tre persone.