Attualità

Gli scontri a Torino per il corteo del Primo Maggio

scontri torino primo maggio 1

Tensioni e scontri al corteo del 1 maggio a Torino tra le forze dell’ordine e un gruppo di antagonisti. Alcuni aderenti ai centri sociali hanno tentato di raggiungere l’accesso a pazza San Carlo dove e’ previsto il comizio dei sindacati ma sono stati fermati dalla polizia. “Lo spezzone antagonista, composto da circa 200 persone – si legge in una nota della Questura – ha accelerato e cercato, all’altezza di via Cesare Battista, di deviare dal percorso autorizzato. La forza pubblica si è frapposta e ha creato uno sbarramento. In testa allo spezzone, una ventina circa di persone travisate e armate di bastone, per tre volte hanno tentato di travolgere gli agenti posti a sbarramento, al fine di raggiungere il luogo dove si teneva il comizio, senza riuscirvi”.

Gli scontri a Torino per il corteo del Primo Maggio


Completamente diversa è ovviamente la versione degli antagonisti, che pubblicano questo video in cui si vede la polizia caricare dopo che un manifestante con ombrello si era staccato dagli altri per andare addosso a uno dei poliziotti e scrivono: «La polizia ha deciso che oggi a Torino dovevano parlare soltanto PD e sindacati venduti. I professionisti della violenza, con casco e manganello, hanno impedito a un gruppo di giovani e sfrattati di entrare in piazza perché i comizi dell’apparato non venissero disturbati. A ogni richiesta di entrare nella piazza finale la polizia ha reagito caricando selvaggiamente i manifestanti non inquadrati in partiti e sindacati che però, a differenza di quanto speravano le autorità, non si sono lasciati intimidire…».
scontri torino primo maggio

Intanto tre persone sono state fermate e portate in Questura a Torino per gli scontri con le forze dell’ordine durante il corteo del primo maggio. La loro posizione è al momento al vaglio degli investigatori. Sono stati sequestrati alcuni oggetti, come ombrelli e mazze.