Attualità

Gli intossicati dal sushi a Roma

sushi intossicati romics

Intossicati dal sushi del Romics. Questo è capitato agli avventori del Festival del Fumetto alla Fiera di Roma che si sono avvicinati allo stand Wabisabi con cibo giapponese: 40 sono finiti all’ospedale per intossicazione alimentare da pesce crudo_ al San Camillo, dove ieri sono arrivate dieci persone in preda a convulsioni, nausea e vomito, al Sant’Eugenio, al Grassi di Ostia, all’Aurelia Hospital.
 
GLI INTOSSICATI DAL SUSHI AL FESTIVAL DEL FUMETTO
Sul caso il Codacons ha annunciato un esposto alla Procura contro la Asl e gli organizzatori della fiera Romics. «Vogliamo sapere – spiega l’associazione – quali controlli siano stati eseguiti sul fronte della sicurezza alimentare e della salute pubblica e se lo stand dove è stato cucinato il sushi avariato avesse tutti i requisiti previsti dalle norme vigenti. Nel caso in cui dovessero emergere irregolarità sul fronte del rispetto delle leggi di settore, chiediamo di accertare le responsabilità degli organizzatori e della Asl territorialmente competente». Gli ispettori della Asl hanno chiuso lo stand e predisposto il sequestro degli alimenti, per la notifica alla magistratura sulla violazione delle norme igienico-sanitarie. Lo stand Wabisabi era affittato e gestito da un ristorante omonimo che si trova in via del Gazometro.