Attualità

Gli animalisti di Free Animals a difesa del BDSM

Ogni mattina un vegano si sveglia e sa che dovrà inventarsi qualcosa per salvare una mucca impedendole di diventare una bistecca. Qualche tempo il genio ignoto dell’Internet ha fatto un grafico che “spiegava” che più porno uno guarda maggiore è il numero di cazzi di cavallo che ha visto. La stessa cosa vale per le pagine vegane/animaliste, più ne frequenti più rischi di vedere scene di tortura medievale. Pensate che – da appassionato di gore – preferisco frequentare i siti animalisti perché hanno sempre materiale fresco.

freeanimals animalisti bdsm - 1
Contro lo sfruttamento delle attrici porno!1

Animalisti disconnessi dalla realtà

Come in tutti i gruppi di persone che vogliono promuovere un risveglio delle coscienze capita spesso che gli animalisti/vegani siano i primi a doversi dare una svegliata, perché il loro lavoro è condividere a macchinetta post altrui, senza verificarne la fonte. Un po’ come quelle belle pagine gentiste che ci raccontano degli scandalosi privilegi degli immigrati accolti nel nostro Paese o degli orrendi grimini della ka$ta. Ed è quello che è successo agli attivisti di Free Animals, pagina Facebook che è “dedicata alle tematiche sulla liberazione degli animali dalla schiavitù e dalla sofferenza. per ultimo sarà libero anche l’uomo.” (cit.). Ieri hanno pubblicato la foto qui sopra, una potente immagine di un’attivista che vuole simulare l’orrore che viene inflitto alle mucche da latte. Perché non basta non mangiare carne, anche il latte è sporco di sangue. Guardate la foto, alle povere mucche mettono in bocca uno strumento di tortura già visto in molti film porno sadomaso. Sarebbe bastato essere entrati una volta sola in un allevamento di vacche da latte per vedere che le cose non funzionano così, ma a cosa serve la vita vera quando c’è l’Internet?

freeanimals animalisti bdsm mucche latte - 2
Ci sono donne (= femmina dell’animale uomo) che non appartengono alla specie umana, sapevatelo

Sano, Sicuro e Consensuale

Ma le cose nella realtà sono peggio di così. Guardate cosa fanno gli allevatori con le mucche!
freeanimals animalisti bdsm mucche latte - 3
Tutto questo è pornografico, la zoofilia è vietata!11 Qualcuno nei commenti ironizza sul fatto che l’attivista abbia sbagliato la cartella dalla quale ha pescato l’immagine. Ma purtroppo (per i fan del movimento BDSM) non è così.

freeanimals animalisti bdsm mucche latte - 4
Qualcuno nei commenti inizia a perculare

OH WAIT, è davvero pornografico, infatti è un set fotografico BDSM, per i più curiosi qui c’è anche un video simile. Pensate che l’attrice ha pure un nome, a quanto pare si chiama “331” oppure Miss Hudson. Se volete vedere come combatte varie forme di sfruttamento animale potete andare a consultare l’archivio di Insex e ammirare le sue performance di protesta. Non c’è dubbio che la ragazza stia dando tantissimo alla causa animalista.