Fatti

Gianpiero Santamaria: il blogger de La Buona Destra che picchia un politico, i poliziotti e viene arrestato

neXt quotidiano|

Gianpiero Santamaria

Già in passato aveva alzato i toni durante gli incontri nell’aula consiliare del Comune di Voghera e, per questo motivo, era stato espulso. Poi aveva proseguito nelle sue intemperanze anche in commissariato. E la storia, seppur con dinamiche differenti, si è ripetuta nella serata di lunedì. Gianpiero Santamaria, esponente politico de “La nuova destra” nella cittadina del Pavese e blogger, è stato arrestato ieri sera dopo aver colpito – nella centralissima piazza Duomo – un altro politico e aver scagliato la propria rabbia anche nei confronti delle forze dell’ordine intervenute sul luogo.

Gianpiero Santamaria arrestato per aver aggredito un politico e la Polizia

Il tutto è accaduto lunedì sera. Gianpiero Santamaria stava discutendo animatamente con un altro politico locale. Una lite dialettica che si è trasformata ben presto – secondo le ricostruzioni – in violenza, iniziata in piazza Duomo e proseguita davanti al centro Caritas di Voghera. L’esponente de “La buona destra” avrebbe colpito “l’avversario” – costretto a ricorrere al soccorso dei medici che hanno rilevato sul suo volto alcune ferite lievi – e poi si sarebbe scagliato anche contro poliziotti e carabinieri intervenuti per placare le sue ire. Non è noto il motivo dello scontro, mentre sono state confermate dalla convalida dell’arresto anche le intemperanze dell’uomo una volta portato in commissariato.

Due carabinieri e due poliziotti, infatti, sono stati feriti al volto, alle braccia e alle gambe una volta portato dalle forze dell’ordine in commissariato. E, prima ancora di tutto ciò, in strada aveva provato a colpire militari e agenti con pugni, tentando di lanciare contro di loro anche una bicicletta. La furia dell’uomo era talmente elevata da costringere le forze dell’ordine a utilizzare lo spray urticante per tentare di fermarlo. Ora per lui è scattato l’arresto e una denuncia per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Inoltre, gli vengono contestati altri due reati: danneggiamento e violazione del regime di sorveglianza speciale. Perché Santamaria era stato sottoposto a questo provvedimento per alcuni episodi analoghi di violenza. Sempre a Voghera.