Attualità

Gianmarco Corbetta: il senatore M5S che elegge domicilio in casa dell’imprenditore pignorato

gianmarco corbetta

Il senatore del MoVimento 5 Stelle Gianmarco Corbetta ha indicato come suo domicilio parlamentare l’abitazione di Sergio Bramini, imprenditore monzese fallito per crediti con lo Stato, per evitarne il pignoramento fissato dal Tribunale di Monza: «Lunedì sarò lì e dirò alle autorità che, nel rispetto dell’inviolabilità del mio domicilio parlamentare, non potranno eseguire lo sgombero».

sergio bramini petizione

A favore di Bramini il gruppo Facebook Easy Monza ha lanciato una petizione:

Sergio Bramini, imprenditore fallito perché lo Stato non ha saldato con lui un debito di 4 milioni di euro, verrà sfrattato dalla sua abitazione sita in via Sant’Albino 22. Sergio Bramini è il simbolo dell’Italia che lavora e che si rimbocca le maniche, che crede nelle istituzioni e nella giustizia.

Bramini, nell’attesa di ricevere dallo Stato il pagamento di 4 milioni di euro, ha ipotecato la sua prima casa e la sua azienda. Una scelta certamente azzardata, ma necessaria per scongiurare di chiudere la ditta e lasciare in mezzo alla strada i suoi 32 dipendenti. Sergio Bramini era certo che lo Stato, in tempi ragionevoli, lo avrebbe saldato. Ma così non è stato.

Bramini, 70 enne ex titolare della “Icom Spa”, fallita azienda di gestione rifiuti, che in passato si occupò anche dell’impermeabilizzazione della linea 3 della Metropolitana di Milano, ha chiuso i battenti della sua azienda con un credito di 4 milioni di euro dallo Stato. Pur di non lasciare a casa i suoi dipendenti, in attesa di ricevere i pagamenti, Bramini aveva ipotecato la casa, che ora finirà all’asta.