Attualità

Gianluca Buonanno: l'autopsia disposta dal magistrato

gianluca buonanno pedemontana incidente stradale

La compagna dell’eurodeputato della Lega Nord Gianluca Buonanno, morto domenica in un incidente stradale, ha parlato con gli agenti della polizia stradale che l’hanno ascoltata per chiarire la dinamica dell’accaduto. “Ero addormentata, non mi sono accorta di nulla”, ha detto lei secondo quanto ha riportato oggi l’agenzia di stampa ANSA.

Gianluca Buonanno: l’autopsia disposta dal magistrato

Il politico del Carroccio, al volante della sua auto, forse a causa di un malore ha sbandato all’improvviso e ha tamponato un’auto che era ferma in corsia d’emergenza per un guasto. Migliorano intanto le condizioni della donna, che si trovava sul sedile del passeggero: ha riportato alcune contusioni ed è ricoverata all’ospedale di Busto Arsizio con una trentina di giorni di prognosi. Non sono gravi neppure le condizioni dell’uomo che si trovava a bordo dell’auto tamponata, mentre sono rimasti illesi i due passeggeri inglesi che al momento dell’impatto erano all’esterno della vettura. Intanto la Procura di Busto Arsizio ha disposto l’autopsia sul cadavere di Buonanno. Come abbiamo segnalato ieri, su internet circolano una serie di presunti video sulla sua morte che sono sicuramente falsi (ovvero sono ricostruzioni di altri incidenti spacciati per quello di Buonanno: alcuni hanno anche la data sbagliata). Buonanno era alla guida del suo New Beetle, ma per cause ancora da chiarire si è schiantato contro un’altra macchina ferma per un guasto e che trasportava altre tre persone. Il Giornale ha pubblicato alcune fotografie dell’automobile di Buonanno dopo lo schianto. Le immagini sono impressionanti:
gianluca buonanno pedemontana incidente stradale
Questo video di Varesenews mostra invece gli attimi successivi all’incidente stradale:

Intanto il Consiglio regionale della Liguria ha osservato stamani un minuto di silenzio per ricordare l’europarlamentare della Lega Nord Gianluca Buonanno, morto in un incidente stradale. Il presidente del Consiglio regionale Francesco Bruzzone, compagno di partito di Buonanno, ha spiegato: “Lo conoscevo personalmente e posso quindi dire che era una persona leale, generosa, onesta, intransigente e molto impegnata nel suo territorio”. Bruzzone ha quindi sottolineato l’impegno di Bonanno “nel difendere gli interessi e le tradizioni italiane rispetto alle nuove spinte dell’economia mondiale. Anche nel suo ultimo incarico a Bruxelles ha continuato a battersi per difendere gli interessi del suo paese, per salvaguardare le nostre tradizioni, per tutelare le produzioni italiane da una globalizzazione sempre più invasiva e dagli effetti devastanti per la nostra economia”. “In qualche momento era anche ruvido nei modi e nei toni – ha detto ancora Bruzzone – ma ha sempre saputo mantenere con il suo territorio e la sua vallata legami molto forti”.

Leggi sull’argomento: Il complotto della morte di Gianluca Buonanno