Attualità

Giancarlo Aneri: l'imprenditore che ha comprato la pagina per Maria Elena Boschi

Ieri su Libero è stata pubblicata una pagina pubblicitaria con un messaggio di complimenti e incoraggiamento nei confronti di Maria Elena Boschi firmata semplicemente dall’iniziale G. Il messaggio recitava semplicemente:

Gentile onorevole Maria Elena Boschi,
volevo ringraziarLa, come semplice cittadino, per quello che ha fatto…
Impegno e responsabilità: penso che abbia sopportato tutto e dato tutto in buona fede nell’interesse dell’Italia.
Sappia che il suo lavoro non è stato inutile.

maria-elena-boschi-libero
La pagina per Maria Elena Boschi su Libero

Il giallo sull’identità dell’autore è durato poco. Si chiama Giancarlo Aneri, è un 68enne imprenditore veneto dei vini di pregio e inventore del premio E’ giornalismo. «Io non conosco né Renzi né il ministro — spiega Aneri al Corriere della Sera dopo aver opposto un tentativo di resistenza —. Non volevo che il mio gesto fosse strumentalizzato. Semplicemente, ho ritenuto fosse doveroso rendere merito a una giovane donna che si è impegnata per fare qualcosa nell’interesse degli italiani. Mi ha colpito il fatto che dopo la vittoria del No al referendum nessuno le ha detto grazie. Da cittadino, ho pensato di farlo io». Aneri ha parlato anche con Repubblica:

Perché non ringraziare anche Renzi?
«Penso che lui si sappia difendere da solo mentre con la ministra sono spariti tutti, anche quelli che fino a sei giorni prima andavano a trovarla in elicottero».
Ci ha pensato molto prima di scrivere?
«No, mi è venuto spontaneo, l’ho fatto col cuore, un gesto gentile verso una signora che non conosco. Ma poi mi hanno chiamato in molti e ho capito che la cosa è diventata più importante di quanto pensassi».
Non si sente controcorrente a difendere l’autrice di una riforma bocciata?
«Credo che lo pensino molti italiani».

Leggi sull’argomento: Chi è G., l’estimatore segreto di MEB che ha comprato una pagina di Libero