Fatti

Giampiero Boniperti è morto questa notte

Giampiero Boniperti, presidente onorario della Juventus, è morto questa notte Avrebbe compiuto 93 anni il prossimo 4 luglio

giampiero boniperti morto

Giampiero Boniperti, presidente onorario della Juventus, è morto questa notte Avrebbe compiuto 93 anni il prossimo 4 luglio.

Chi era Giampiero Boniperti

Il nome di Giampiero Boniperti, morto nella notte a Torino, e’ indissolubilmente legato alla Juventus, in cui ha mosso i primi passi da calciatore professionista nell’immediato secondo dopoguerra e di cui e’ stato poi storico dirigente. Nella squadra bianconera ha giocato dal 1946 al 1961 totalizzando 443 presenze in serie A e 178 reti. Con la Juventus ha vinto 5 scudetti e 2 Coppe Italia. Nel 2004 e’ stato inserito nella Fifa 100, la lista dei 125 migliori calciatori della storia e nel 2012 è entrato a far parte della Hall of Fame del calcio italiano.
Subito dopo il ritiro dal campo è stato chiamato nella dirigenza della società bianconera di cui è diventato presidente dal 1971 al 1990. Tra il 1994 e il 1999 e’ stato europarlamentare.

Il saluto della Juve e dello sport

“E’ la notizia che non avremmo mai voluto darvi. Oggi, 18 giugno 2021, salutiamo per sempre Giampiero Boniperti, che si è spento a Torino, all’età di 92 anni: ne avrebbe compiuti 93 fra pochi giorni, il prossimo 4 luglio”. Comincia così l’addio al ‘presidentissimo’ che la Juventus ha pubblicato sul proprio sito, ricordando “una immensa leggenda”. “La commozione che in questo momento tutti noi stiamo provando non ci impedisce di pensare con forza a lui, a tutto ciò che il Presidentissimo è stato e sarà per sempre nella vita della Juventus”, sottolinea la società ricordando “una figura indelebile, che da oggi si consegna al ricordo, perché sui libri di storia del calcio ci è finita già da tempo”. “Perché quando esprimi un pensiero, e quel pensiero diventa parte del DNA della società a cui hai dedicato la vita, vuol dire che il tuo carattere ne è diventato identità e modo di essere. Per sempre”. Invece la sottosegretaria allo Sport Valentina Vezzali ha usato queste parole per il suo saluto: “Addio a Giampiero Boniperti. Protagonista e testimone di un calcio che trainò la rinascita del nostro Paese nel dopoguerra. Grazie per quanto ha dato in campo per la maglia azzurra e per il grande contributo offerto allo sport italiano come dirigente. “I miti non muoiono mai”