Attualità

La leghista che voleva curare il COVID con le vitamine dà lezioni all’epidemiologa. Che la smentisce | VIDEO

Francesca Donato era intervenuta a Dimartedì per spiegare che il COVID si cura con le vitamine. Ieri ha fatto “di meglio” chiedendo le fonti delle sue affermazioni all’epidemiologa Stefania Salmaso :”Mi dimostri quello che dice”

La settimana passata Francesca Donato era intervenuta a Dimartedì per spiegare che il COVID si cura con le vitamine. Ieri ha fatto “di meglio” chiedendo le fonti delle sua affermazioni all’epidemiologa Stefania Salmaso :”Mi dimostri quello che dice”.

La professoressa Salmaso, richiamata perchè non cita le fonti dalla leghista, ha provato a scherzarci su: “La prossima volta mi presenterò con la bibliografia”, ma la leghista non ha capito che forse era meglio chiuderla lì e ha insistito: “Non sono una studentessa, mi perdoni, sono un politico che studia prima di parlare. Non accetto di essere trattata come una scolaretta”. A quel punto è intervenuto Floris che ha puntualizzato: “Ma è lei che ha trattato la professoressa Salmaso come una scolaretta, ma siamo tra persone che non si offendono”. Donato imperterrita ha continuato: “Ci sono studi che dimostrano che l’immunità da guarigione è sterilizzante e molto duratura, dovremmo gioirne tutti”. Ma la professoressa Salmaso ha chiarito immediatamente: “Queste affermazioni sono parzialmente vere e ancora da verificare dal punto di vista scientifico, purtroppo non ci si può basare su questi studi per prendere decisioni solide”. D’altro canto la Donato subito dopo ha citato l’autorevolissimo ok salute trovato su google per dimostrare di avere ragione:

Cosa aveva detto Donato in trasmissione? “I giovani che si ammalano sono asintomatici o paucisintomatici, quindi diventano immuni con un’immunità sterilizzante, non più contagiosi”. E cosa dice perfino l’articolo da lei citato per dimostrare di avere ragione?

Proprio questo meccanismo, che ha visto aumentare la produzione degli anticorpi quando le persone guarite hanno dovuto vivere vicino a chi aveva la malattia, è un segnale eccellente. Per capire però se si possa essere ancora contagiosi occorreranno altri studi.

Vostro Onore, è tutto.