Fatti

“Una serie di calci in testa, poi il vuoto”, Francesca De André denuncia le violenze dell’ex fidanzato

La showgirl, nipote del grande “Faber”, ha raccontato per la prima volta tutte le vessazioni (non solo fisiche). Ma ora ha deciso di denunciare l’uomo con cui condivideva la vita

Francesca De André

Lo definisce un “amore tossico”, di quelli che ti fanno abbassare la testa anche davanti continui soprusi. Fino a un evento scatenante che trasforma quel (non) “sentimento” in coraggio. Il coraggio di rompere il silenzio e denunciare quel compagno (ormai ex) che l’ha presa a calci, pugni e l’ha colpita ripetutamente, fino a farle perdere i sensi. Dopo un mese da quei criptici post pubblicati sulla sua pagina Instagram, Francesca De André – nipote del grande cantautore Fabrizio – ha deciso di rompere il silenzio e raccontare questa storia fatta di sangue e botte.

Francesca De André racconta le violenze subite dall’ex fidanzato

La 32enne ha raccontata a Chi di come questa relazione si stata tossica per lei. Per quell’uomo – l’ex fidanzato Giorgio Tambellini che oggi lei accusa – lei si era trasferita a Lucca. Una storia d’amore che, però, si è trasformata in un’eterna goccia cinese che ha scavato sul suo corpo i segni di una violenza continua: “Da quando ho iniziato a frequentare questa persona, ho conosciuto il dolore di un amore malato. Quando era nei momenti “Off”, i suoi occhi si trasformavano. Subito sono iniziate le botte. Ogni oggetto a portata di mano, delle sue mani, era utile per colpirmi. Annullavo me stessa mentre ero sottoposta a ogni tipo di umiliazione, che avveniva sempre in due fasi: la prima a parole, la seconda fisica. Ma io lo amavo”.

La storia di Francesca De André è simile a quella di molte altre persone che non riescono a reagire prontamente e fuggire dalle mani di chi, celandosi dietro a un presunto sentimento, commette atti di violenza e distrugge (anche psicologicamente) l’altro componente della coppia. Poi, qualcosa ha fatto scattare quella voglia di sopravvivenza nella mente dell’ex concorrente del Grande Fratelli VIP. Un mese fa, infatti, un altro episodio gravissimo di violenza nei suoi confronti:

“Ero a terra. Il sangue usciva da ogni parte del mio corpo, dalla mia testa piena di buchi, dalle mie labbra. Urlavo ‘Basta, basta, fermati’. Ricordo una serie di calci in testa uno via l’altro, poi il vuoto”.

Aveva perso i sensi ed è stata aiutata solamente dall’intervento della vicina che – udendo le urla – l’ha soccorsa e l’ha portata in ospedale. Il tutto mentre le forze dell’ordine, arrivate sul posto, hanno arrestato quel compagno violento che nel frattempo aveva tentato la fuga portando con sé il telefono della donna nel quale erano presenti testimonianze di altre violenze precedenti. E ora Francesca De André chiede giustizia: “Spero che la legge lo spedisca diritto diritto in carcere, dove gli auguro il peggio. Perché uomini così la devono pagare”.