Fatti

Alessandra Matteuzzi: la donna uccisa a mazzate sotto casa a Bologna, nonostante la denuncia per stalking

@Asia Buconi|

stalking

Alessandra Matteuzzi, donna di 57 anni italiana, è stata uccisa ieri sera dall’ex compagno Giovanni Padovani, 25enne anche lui italiano. Un nuovo femminicidio, dunque, consumatosi intorno alle 21,30 al culmine di una violenta lite in un condominio di via dell’Arcoveggio, a Bologna. Le volanti, chiamate sul posto da alcuni inquilini, hanno trovato la vittima riversa a terra e ferita alla testa in stato di incoscienza. Trasportata in ospedale, è morta per il grave trauma cranico, colpita con un bastone. Sul posto anche l’aggressore, arrestato per omicidio.

La vittima aveva già denunciato l’assassino per stalking

Alessandra Matteuzzi aveva già denunciato per stalking Giovanni Padovani, l’uomo che stanotte l’ha uccisa, che tra l’altro aveva pure ricevuto il divieto di avvicinamento dal giudice. Ma, come spesso accade, quel provvedimento non è bastato: dopo aver atteso la donna per un paio d’ore sotto casa, il 25enne l’ha uccisa appena è rientrata attorno alle 21, colpendola con una mazza. Stando alle prime informazioni raccolte dalle forze dell’ordine, l’uomo importunava l’ex compagna

Un residente, sentendo le urla di strazio della vittima, ha avvisato i Carabinieri che sono giunti sul posto quando la donna era ormai agonizzante: all’arrivo dell’ambulanza, la 57enne era già priva di vita.