Sport

L’esercizio impeccabile con cui le “Farfalle” hanno vinto l’oro per l’Italia ai mondiali di ginnastica ritmica | VIDEO

Nella rassegna iridata di Kitakyushu, in Giappone, le “Farfalle” italiane chiudono in bellezza vincendo l’oro nell’ultima gara: l’esercizio con i cerchi e le clavette. In totale la spedizione azzurra ha portato a casa cinque medaglie ed è arrivata seconda nel medagliere dietro la Russia

farfalle ginnastica ritmica oro mondiali

Si chiudono nel migliore dei modi per l’Italia i Mondiali di ginnastica ritmica di Kitakyushu 2021. In Giappone le “farfalle” azzurre hanno vinto l’oro nell’esercizio con i cerchi e le clavette, e sono diventate vicecampionesse nell’esercizio con le 5 palle.

Alessia Maurelli, Martina Centofanti, Agnese Duranti, Martina Santandrea e Daniela Mogurean – con la riserva Laura Paris – sono arrivate davanti a tutte le altre totalizzando 42.275 punti (33.700 difficoltà, 8.575 di esecuzione), migliorando di 1.250 quanto fatto venerdì mattina e lasciandosi alle spalle al secondo posto la Russia e al terzo le padrone di casa del Giappone. Dalla final eight alle 5 palle arriva invece un argento, il terzo per l’Italia dopo quello nell’All-Around a squadre e in quello di team.

“Voleremo sempre più in alto”, affermano al termine di una gara praticamente perfetta eseguita sulle note di Tree of Life di Roberto Cacciapaglia. “È la medaglia che volevamo – dicono dal Giappone – cerchi e clavette è l’esercizio in cui ci riconosciamo di più. Abbiamo iniziato a costruirlo due anni fa. Tanto sudore e tanta fatica per renderlo perfetto ma, alla fine, ce l’abbiamo fatta proprio qui, al Mondiale di Kitakyushu, passando per Europei ed Olimpiade. È stato impeccabile”.

Per le Farfalle si tratta del decimo titolo iridato della loro storia: quattro nell’all-around (l’ultimo nel 2011), due nella finale di specialità col singolo attrezzo (l’ultimo nel 2017), quattro nell’atto conclusivo dell’esercizio misto (l’ultimo è appunto quello di pochi minuti fa, il precedente era datato 2018). In totale sono cinque le medaglie per la spedizione azzurra in Giappone: oltre alle tre già citate, è arrivato l’argento nel team ranking e il bronzo di Sofia Raffaeli al cerchio, che fanno arrivare l’Italia a chiudere come seconda nel medagliere dietro la Russia. L’appuntamento ora è per il prossimo anno a Sofia: all’Armeec Arena della capitale bulgara si terrà il primo campionato mondiale del nuovo quadriennio sulla strada per i Giochi Olimpici di Parigi 2024.