Attualità

Fabrizio Corona vuole "morire in gloria" combattendo nell'esercito ucraino contro i russi

neXt quotidiano|

Fabrizio Corona denuncia

Fabrizio Corona ha preso molto sul serio la guerra in Ucraina, al punto da volersi arruolare nell’esercito di Zelensky per combattere gli invasori russi. “Io voglio andare, andrò, voglio morire in gloria”, ha scritto in un post Instagram commentando uno screenshot di alcune dichiarazioni del presidente ucraino: “Chiunque voglia unirsi alla difesa dell’Ucraina, dell’Europa e del mondo può venire a combattere fianco a fianco con noi ucraini, sarà la prova del vostro sostegno al nostro paese”.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Fabrizio Corona (@fabriziocoronareal)

Fabrizio Corona vuole “morire in gloria” combattendo nell’esercito ucraino contro i russi

Fabrizio Corona è agli arresti domiciliari dallo scorso dicembre e lo sarà per un anno. Lo scorso ottobre aveva ricevuto un permesso per recarsi a Roma, probabilmente con la motivazione di far visita a qualche parente, ma i militari della Guardia di Finanza lo avevano notato in un locale di Genova e lo avevano posto in stato di fermo giudiziario. Per questo motivo una sua partenza per Kyiv appare uno scenario più che remoto. Commentando la decisione di Zelensky di liberare – in condizioni di legge marziale – i veterani di guerra e gli ucraini con esperienza di combattimento, ha infatti scritto “libera anche me che vengo subito”. Nelle numerose storie pubblicate nelle ultime 24 ore emerge un suo coinvolgimento emotivo particolare verso la guerra: ricondivide e commenta notizie dal fronte con serialità. Ma nel suo post successivo, arrivato due giorni dopo la richiesta di arruolarsi, appare essersi lasciato tutto alle spalle. Al punto che più di un suo follower gli fa notare: “Ma non dovevi andare in guerra?”.