Trend

Fabio Tuiach: “Non voglio fare il vaccino perché tornando da Lourdes ho sentito che è sbagliato” | VIDEO

Ospite in studio da Massimo Giletti a “Non è l’arena”, il portuale e leader de “No Green Pass” Fabio Tuiach racconta la sua esperienza da positivo al Covid e spiega perché non farà il vaccino

fabio tuiach

Rosario alla mano, il sorriso di chi è convinto delle proprie ragioni: ospite a Non è l’arena, Fabio Tuiach racconta il suo punto di vista sul Covid e le proteste che ha portato avanti nel porto di Trieste, dove lavora, contro il Green Pass. In studio da Massimo Giletti presenti anche il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, e il giornalista Luca Telese.

“Mi sono divertito un sacco alla manifestazione”, dice Tuiach, che ha un passato nella Lega e in Forza Nuova. “Poi però – aggiunge – sono risultato positivo”. Gli altri ospiti provano a fargli notare che non sia una cosa da poco, ma lui minimizza: “È una banale influenza, al porto c’erano medici che mi hanno dato antinfiammatori, non la tachipirina, che è il miglior modo per finire in ospedale”.

A quel punto prende la parola Telese: “Col rosario puoi curarti l’anima, ma non la malattia. Dici di essere un ragazzo forte, infatti sei guarito, ma voi a Trieste avete creato un focolaio, riempito le terapie intensive. Se il virus colpisce uno che è debole, quello muore, e questo è molto poco cristiano”.

La teoria di Fabio Tuiach sul vaccino

Il discorso verte poi intorno al vaccino. “Perché non vuoi farlo?”, gli chiede Giletti. “Sono tornato da Lourdes e ho sentito che questo vaccino è sbagliato. Metti che vaccinavo mio figlio, non succede a nessuno, ma metti che succede a lui. Ho paura, non posso aver paura?”. Sileri gli fa notare: “È comprensibile, ma ci sono molti più rischi a fare 400 chilometri in auto per venire qui, o a prendere un aereo. Anche gli antinfiammatori che lei ha preso possono dare una serie di complicazioni peggiori del vaccino”. “Io non ho paura del Covid – replica Tuiach – posso avere paura del vaccino? Non voglio essere costretto a farlo, tanto anche i vaccinati trasmettono il virus. Cosa vi cambia a voi?”.