L’esplosione e l’incendio alla 3V Sigma di Marghera

di neXtQuotidiano

Pubblicato il 2020-05-15

Un incendio si è sviluppato questa mattina a Marghera nella ditta 3V Sigma spa, che tratta sostanze chimiche. Prima si era sentita un’esplosione

Un’esplosione a cui poi si è sviluppato un incendio questa mattina a Marghera nella ditta 3V Sigma spa, che tratta sostanze chimiche. La colonna di fumo nero è ben visibile anche a molti chilometri di distanza, le prime indicazioni del Comune sono di stare in casa e tenere le finestre chiuse. L’amministrazione comunale ha, inoltre, precisato su twitter che il vento spira in direzione centro storico. Sono scattate le sirene per l’allarme chimico. Secondo le prime informazioni ci sarebbero tre operai gravissimi. Secondo i Vigili del fuoco al momento i feriti sono due.

Al lavoro 8 squadre con Nucleo Nbcr e rinforzi da Vicenza, Treviso, Padova e Rovigo. Scattato il piano di emergenza esterno per la possibile dispersione nell’ambiente di sostanze chimiche. L’incendio alla 3V Sigma è avvenuto in località Malcontenta. Il fumo sta viaggiando in direzione Padova. Il sindaco Brugnaro ha confermato che è necessario continuare a rimanere a casa con le finestre chiuse:

“L’incendio all’industria chimica di Marghera è ancora in corso, l’intervento dei Vigili del fuoco è molto complesso. Le operazioni sono ancora in corso, in questo momento l’area è circoscritta , all’infuori dell’ambito aziendale non c’è pericolo di incendio, però all’interno è difficile al momento che possa essere spento in tempi brevi, e quindi non si possono escludere altre esplosioni come già avvenuto. Registriamo purtroppo due feriti gravi, ustionati entrambi, uno elitrasportato all’ospedale di Verona. Il secondo è stato trasportato prima all’ospedale di Dolo e poi a quello di Padova”. Lo ha riferito l’assessore regionale alla Protezione Civile Gianpaolo Bottacin oggi nel corso alla sede della Protezione civile di Marghera. Il comune di Venezia conferma il cessato allarme, sono suonate di nuovo le sirene per avvertire i cittadini:

 

L’incendio alla 3V Sigma di Marghera

L’amministrazione comunale di Venezia su Twitter invita la popolazione in via prudenziale a chiudere le finestre e restare in casa e segnala che a bruciare è un edificio nella zona industriale di Malcontenta. La centrale operativa della Polizia locale informa che, in base al Piano per le industrie a rischio di incidente rilevante, “tutti i residenti nella Municipalità di Marghera devono restare in casa o in luogo chiuso e tenere chiuse porte e finestre”. Su disposizione della Prefettura di Venezia è stato chiuso lo svincolo della rotatoria Marghera in direzione SS 309 Romea.
esplosione incendio azienda chimica marghera

Il 10 luglio scorso i sindacati avevano proclamato uno sciopero alla 3V Sigma, produttore leader mondiale di prodotti speciali chimici avanzati. «Da tempo – spiegava all’epoca a La Nuova Venezia Francesco Coco della segreteria Femca Cisl – chiediamo all’azienda di creare le condizioni di sicurezza che permettano di lavorare in sicurezza. Ci sono turni massacranti di 12 ore per mancanza di personale, con turni di riposo saltati e gente che ha lavorato per 21 giorni di seguito. Vogliamo turni di 8 ore e assunzioni». È un “devastante incendio” quello divampato questa mattina in uno degli impianti più delicati di porto Marghera. “Il rischio chimico è estremamente rilevante visto che l’impianto produce acetone. In questo momento i mezzi di soccorso sono sul posto”, racconta il Pd del Veneto dal suo profilo Facebook ripromettendosi di dare accertamenti appena ci saranno ulteriori informazioni. Intanto, rinnovano l’appello i dem, “per i residenti nella zona di Mestre e di Venezia e’ raccomandato restare in casa e chiudere le finestre”. La nube nera sembra dirigersi in questo momento nella direzione di Mestre.

In questo video è possibile vedere il fumo dell’incendio di Marghera da Mira:

Le mascherine utilizzate per il coronavirus non proteggono dal pericolo chimico come ricorda qualcuno. E’ importante stare a casa fino a che non verrà analizzata la qualità dell’aria. Le persone nella zona sono molto spaventate: “Io abito lì vicino, abbiamo chiuso tutte le finestre ma mi sto cag… addosso per le nubi tossiche che stanno arrivando”. Anna è solo una dei residenti della località di Marghera dove è in corso da questa mattina un incendio in una azienda di prodotti chimici. “Giustamente maggio non voleva essere da meno” scrive sempre su twitter Silvia e su facebook c’è chi aggiunge: “Fuori ste fabbriche da Venezia”, “Ciò che manca è un’invasione aliena”. L’incendio scoppiato questa mattina alla 3V Sigma di Malcontenta, azienda specializzata in prodotti chimici è stato circoscritto, mentre l’alta colonna di fumo nero che si era innalzata e visibile a distanza, grazie al vento si sta dirigendo verso il mare, verso est, e non vero il centro abitato di Mestre. Numerose sono le esplosioni che ne sono seguite. Il Comune di Venezia ha invitato i cittadini a chiudere le finestre delle abitazioni per precauzione. Mentre i vigili del fuoco arrivati in forze sono riusciti a circoscriverlo. “L’Arpav sta facendo indagini a tutto campo per verificare le sostanze che stanno bruciando – ha spiegato l’assessore regionale alla protezione civile, Gianpaolo Botttacin -. E possibile che si tratti di acetone, ma è una notizia non ufficiale e non verificata”. Per garantire la sicurezza degli operatori è stata chiusa la viabilità per un raggio di 1,5 chilometri.

Video da: Meteorologia Semplice su Facebook

Leggi anche: La casa di Silvia Romano sotto sorveglianza e le minacce sui social network

Potrebbe interessarti anche