Attualità

Eleonora Brigliadori crede che Umberto Veronesi sia ancora vivo

umberto veronesi demoniaco brigliadori

La morte di Umberto Veronesi ha provocato un’ondata di intensa eccitazione che ha percorso le menti e i corpi astrali di tutti i guru e gli adepti delle medicine alternative. A partire da Eleonora Brigliadori che ha sentito un forte tremito nella Forza ma che non è assolutamente convinta che Veronesi sia morto ma che il medico milanese abbia solo deciso di assumere un’altra forma. Cose che solo una che crede alle teorie di Hamer e va in giro con una bacchetta magica può pensare? Mica tanto.

umberto veronesi demoniaco brigliadori

I soldati demoniaci di Umberto Veronesi

Come è possibile, si chiede la Brigliadori, che Veronesi sia morto (alla veneranda età di novant’anni) visto che aveva un bell’ospedale a disposizione e soprattutto visto che la Brigliadori stessa “non ha visto il cadavere” e non l’ha visto bruciare. Ed è per questo che la Brigliadori si rifiuta di credere che sia morto, anzi ritiene che questa notizia sia semplicemente “un’uscita di scena strategica” atta a consentire all’oncologo di “andare a governare il suo impero del male con un profilo invisibile“. Tutte obiezioni legittime, verrebbe da dire, e del resto nessuno ha mai visto la Brigliadori e Veronesi assieme (o Hamer e Veronesi nella stessa foto). Chi ci assicura che Eleonora Brigliadori non sia Umberto Veronesi sotto mentite spoglie??
umberto veronesi demoniaco brigliadori
In un successivo commento la Brigliadori se la prende con un utente definendolo troll pagato coi soldi di Veronesi, ma sembra essere già più convinta che il “demoniaco dottore” sia sparito dalla circolazione (una prova che forse lei è davvero Umberto Veronesi!1). Non è che la definizione della soubrette e esperta di magia bianca sia una novità, all’indomani della morte dell’attrice Carrina Huff la Brigliadori aveva accusato “il sistema del farmaco” e in una successiva intervista a Lettera Donna dopo aver spiegato che la chemioterapia aera dannosa per l’organismo aveva anche aggiunto che Veronesi “agiva in modo demoniaco”:

D: Quindi conferma, la chemioterapia è dannosa?
R: Esatto, le cosiddette metastasi sono la prova. Come si può pensare che una ‘cura’ che fa cadere i capelli possa aiutare a guarire? Chissà, forse sono viva perché amo i miei capelli… E Umberto Veronesi è un medico che usa un metodo sapendo che è sbagliato… L’ho visto chiedere consigli a un famoso medico omeopata e poi invece ai pazienti propina la chemio, solo per i suoi sporchi interessi. È un agire demoniaco, perché spaccia l’idea che dopo cinque anni senza tumore ci si possa ritenere guariti e invece in moltissimi casi il male si ripresenta. Guarire significa aver compreso i nessi causali di una malattia e liberarsi dalla paura. La medicina invece finge di non sapere.

In un lungo post pubblicato ieri la Brigliadori commentando la morte di Veronesi e la vittoria di Trump (due eventi cosmicamente affini a suo dire) spiegava che non c’era nulla da ringraziare e paragonava Veronesi a Hitler (il che dal suo punto di vista dovrebbe essere un complimento perché Hamer è uno a cui Hitler sta parecchio simpatico):

Sarebbe come dire grazie a Hitler per la Shoah …!!!!ma questa ipocrisia non vi fa accapponare la pelle? Sarebbe come dire grazie a un serial killer a chi ti ha ucciso padre madre fratelli amici perché di questo si tratta perché questo è una di quelle persone che di morte si sono nutrite.
Io no!!!!
Io non posso dire grazie ..ma non esiste il contrario di grazie… posso solo dire che ognuno si prenda carico delle sue colpe… ma non posso nemmeno sopportare che questa farsa tragica venga propinata nel silenzio totale delle istituzioni ed anzi perpetrata con la loro convivenza come un momento di cordoglio nazionale.
La tragicità non è che questa persona sia morta ma che le sue teorie i suoi guasti continueranno a vivere per lungo e lungo tempo!!! su questo bisognerebbe piangere!!!! su questo bisognerebbe far dire messe!!!! purificare santificare portare acqua santa nei luoghi della sofferenza per allontanare queste forze maligne che continuano a crescere.
Come si può dire grazie a chi è vissuto sulla morte. Solo ieri ricordavo la necessità di questo processo.. per crimini contro l’umanità e continuerò ad aspettare che un processo sia fatto perché oggi è possibile incrociare i dati oggettivi e capire che tutto ciò che è stato fatto in questi istituti per il cancro era esattamente il contrario della cura…
ma questo processo dovrà tenersi comunque e dovrà riguardare gli eredi di questa personalità assolutamente lugubre che probabilmente ha deciso che era arrivato il momento di sottrarsi alla vista… un’uscita di scena da asverospettro… spettro asura… non legato alla vita dello spirito ma all’ombra perché alla luce del sole la sua faccia e le sue mani e il suo corpo non era più presentabili…  ormai da molti mesi mostrando i segni della degenerazione della sua anima.

E dopo averci parlato della clonazione, di Oriana Fallaci e dei segreti di Fatima più sotto ci spiega che Umberto Veronesi non può essere morto perché non aveva la luna e urano nel leone (cit.)

.l’uomo che si dice essere morto ieri o meglio e questo che dicono i suoi familiari e quelli che lavorano con lui. Non ha fatto che coltivare il cancro farlo proliferare perché da quando lui è entrato in questo mondo le morti e le malattie si sono moltiplicate all’infinito.
Ora la domanda che vi pongo è :
come mai una persona che aveva a disposizione un intero Istituto che avrebbe potuto prolungare la sua vita ha preferito rimanere a casa? Per nascondere quello che stava accadendo?
Le cronache distruttive della comunicazione mediatica hanno scelto un momento importante dell’anno per mettere in scena questo passaggio …non a caso proprio nel segno dello Scorpione… con la Luna in fase ascendente per chi conosce qualcosa di astrosofia.
Non credo questa morte. Ma so che le porte del Sole alla sua anima sono precluse . So che il dolore che ha prodotto causerà terremoti e disastri ambientali.

https://www.youtube.com/watch?v=HfqCgppNjRk
Ma la Brigliadori non è la sola a non piangere la morte di Veronesi, si va da quello che gioisce “per il voto in meno per il Sì” (con una certa buona dose di classe Renzi aveva ricordato che Umberto Veronesi avrebbe votato Sì al referendum costituzionale).
umberto veronesi demoniaco brigliadori
Spiegandoci poi che Veronesi aveva affossato la Di Bella e quindi non meritava di essere ricordato come un grande uomo
umberto veronesi demoniaco brigliadori
Ci sono anche quelli che continuano  a spiegarci che Veronesi era pagato da Big Pharma e quindi non era degno di rispetto.
umberto veronesi demoniaco brigliadori
 
Certo, lo stile della Brigliadori rimane per fortuna unico, inimitabile e inarrivabile.