Attualità

Eleonora Brigliadori crede che Umberto Veronesi sia ancora vivo

Giovanni Drogo|

umberto veronesi demoniaco brigliadori

La morte di Umberto Veronesi ha provocato un’ondata di intensa eccitazione che ha percorso le menti e i corpi astrali di tutti i guru e gli adepti delle medicine alternative. A partire da Eleonora Brigliadori che ha sentito un forte tremito nella Forza ma che non è assolutamente convinta che Veronesi sia morto ma che il medico milanese abbia solo deciso di assumere un’altra forma. Cose che solo una che crede alle teorie di Hamer e va in giro con una bacchetta magica può pensare? Mica tanto.

umberto veronesi demoniaco brigliadori

I soldati demoniaci di Umberto Veronesi

Come è possibile, si chiede la Brigliadori, che Veronesi sia morto (alla veneranda età di novant’anni) visto che aveva un bell’ospedale a disposizione e soprattutto visto che la Brigliadori stessa “non ha visto il cadavere” e non l’ha visto bruciare. Ed è per questo che la Brigliadori si rifiuta di credere che sia morto, anzi ritiene che questa notizia sia semplicemente “un’uscita di scena strategica” atta a consentire all’oncologo di “andare a governare il suo impero del male con un profilo invisibile“. Tutte obiezioni legittime, verrebbe da dire, e del resto nessuno ha mai visto la Brigliadori e Veronesi assieme (o Hamer e Veronesi nella stessa foto). Chi ci assicura che Eleonora Brigliadori non sia Umberto Veronesi sotto mentite spoglie??
umberto veronesi demoniaco brigliadori
In un successivo commento la Brigliadori se la prende con un utente definendolo troll pagato coi soldi di Veronesi, ma sembra essere già più convinta che il “demoniaco dottore” sia sparito dalla circolazione (una prova che forse lei è davvero Umberto Veronesi!1). Non è che la definizione della soubrette e esperta di magia bianca sia una novità, all’indomani della morte dell’attrice Carrina Huff la Brigliadori aveva accusato “il sistema del farmaco” e in una successiva intervista a Lettera Donna dopo aver spiegato che la chemioterapia aera dannosa per l’organismo aveva anche aggiunto che Veronesi “agiva in modo demoniaco”:

D: Quindi conferma, la chemioterapia è dannosa?
R: Esatto, le cosiddette metastasi sono la prova. Come si può pensare che una ‘cura’ che fa cadere i capelli possa aiutare a guarire? Chissà, forse sono viva perché amo i miei capelli… E Umberto Veronesi è un medico che usa un metodo sapendo che è sbagliato… L’ho visto chiedere consigli a un famoso medico omeopata e poi invece ai pazienti propina la chemio, solo per i suoi sporchi interessi. È un agire demoniaco, perché spaccia l’idea che dopo cinque anni senza tumore ci si possa ritenere guariti e invece in moltissimi casi il male si ripresenta. Guarire significa aver compreso i nessi causali di una malattia e liberarsi dalla paura. La medicina invece finge di non sapere.


Spiegandoci poi che Veronesi aveva affossato la Di Bella e quindi non meritava di essere ricordato come un grande uomo
umberto veronesi demoniaco brigliadori
Ci sono anche quelli che continuano  a spiegarci che Veronesi era pagato da Big Pharma e quindi non era degno di rispetto.
umberto veronesi demoniaco brigliadori
 
Certo, lo stile della Brigliadori rimane per fortuna unico, inimitabile e inarrivabile.