Attualità

E Smaila fa pagare il conto a Berlusconi

Forse perché militava nei Gatti di Vicolo Miracoli, Umberto Smaila è riuscito in un’impresa importante: è riuscito a far pagare un conto di seimila euro a Silvio Berlusconi per la serata passata nel suo locale in Sardegna. L’unica uscita pubblica dell’estate dell’ex Cavaliere è stata la festa a Porto Rotondo nel locale dell’ex attore, ma a quanto pare non è stata per nulla gradevole la fine della festa. Racconta oggi Repubblica:

Fuori dal locale qualcuno l’ha sentito sussurrare con una smorfia di disappunto: «Caspita, seimila euro per diciotto persone». Anche Francesca Pascale, che l’aveva convinto a uscire dal rifugio di Villa Certosa per una puntata nel locale, è rimasta di stucco. Proprio lei, che all’inizio della storia d’amore si era vantata dei grandi risparmi imposti al bilancio di coppia («Prima di me Berlusconi pagava i fagiolini 80 euro al chilo») è stata quella che l’ha presa peggio. Un’amica di entrambi, presente alla festicciola, dà voce al sentire comune: «Ma come, sarebbe semmai dovuto essere Smaila a pagare Silvio, vista la pubblicità ricevuta gratis».

berlusconi smaila