Attualità

La storia della donna indiana che taglia i genitali dell'uomo che l'ha stuprata

Giovanni Drogo|

india donna taglia pene stupratore -2

L’India è un grande paese che ha un grande problema con gli stupri, negli anni scorsi alcuni episodi di violenze sessuali hanno scatenato forti proteste di piazza delle donne stufe di essere considerate come oggetti che il primo che passa ha il diritto di prendere senza farsi troppi scrupoli. La storia che arriva da Bhopal racconta invece di uno stupro finito male. La vittima infatti avrebbe (il condizionale è d’obbligo) evirato il suo aggressore e poi si sarebbe presentata al posto di polizia con i genitali in mano “come prova” del tentativo di violenza.
india donna taglia pene stupratore -1

Il corpo dell’uomo dopo essere stato tirato giu dall’albero (fonte: Palpalindia.com)

Secondo la polizia si sarebbe ucciso per non dover sopportare la vergogna di dover affrontare i parenti dopo un episodio del genere. Nel frattempo però Vimlesh Koul è stata accusata di tentato omicidio in attesa che la polizia concluda gli accertamenti. La decisione ha naturalmente diviso l’opinione pubblica tra coloro che giustificano il gesto estremo della donna e quelli che invece condannano il modo con il quale ha fatto credere a Sanju di essere consenziente per poi punirlo. La donna nel frattempo ha fatto sapere di non avere alcun rimorso per quello che ha fatto.
 
Foto copertina via Palpalindia.com