Attualità

Il detenuto evaso dal Pertini a Roma

ospedale pertini roma

Da 24 ore è caccia all’uomo a Roma: non e’ stato ancora rintracciato il detenuto evaso ieri all’ospedale Sandro Pertini dove era stato accompagnato dalla polizia penitenziaria del carcere di Rebibbia per una visita medica. Le forze dell’ordine hanno ripreso le ricerche del fuggitivo questa mattina. Ieri per tutto il giorno si sono setacciate le aree verdi dei Monti Tiburtini, Pietralata e Casal Bruciato, e un elicottero si è alzato in volo tra i palazzi della zona del Tiburtino.

Il detenuto evaso dal Pertini a Roma

Secondo quanto si è appreso, l’uomo è un pregiudicato italiano di 47 anni, nato a Napoli ma da anni residente nella capitale, e accusato dei reati di truffa e falso ideologico. E’ riuscito a fuggire con le manette ancora ai polsi. Indossava una maglietta bianca, dei pantaloncini marroni e dei sottopantaloncini rossi. L’evaso e’ calvo ed è alto un metro e 75 centimetri.

ospedale pertini roma

Gli uomini della Polizia penitenziaria, insieme a carabinieri, polizia di stato, guardia di finanza e polizia locale, stanno setacciando palmo a palmo la capitale, e soprattutto i quartieri nelle vicinanze del complesso di Rebibbia, dove l’uomo era detenuto. “Siamo stanchi – commenta il Coordinamento Sindacale Penitenziario – di denunciare evasioni,tentativi di evasione, aggressioni, dileggio, siamo stanchi e forse anche un po’ risentiti dal silenzio assordante del vertice del Dipartimento e dei Provveditorati e per questo da tempo chiediamo al Governo che i Provveditori Regionali dell’Amministrazione Penitenziaria, siano avvicendati dai Prefetti delle Province ai sensi della legge 121/1980. In queste ore un galeotto e’ libero, forse mischiatosi tra la gente comune e tra i tanti onesti cittadini”.

Leggi anche: Il meteorite che ha attraversato i cieli della Sardegna