Attualità

Davide Martello, il pianista al confine tra Polonia e Ucraina che suona per accogliere i profughi | VIDEO

@neXt quotidiano|

davide martello pianista profughi ucraina

Le immagini del pianista che suona mentre poco più in là infuria la guerra in Ucraina sono diventate virali. Si tratta di un uomo che vive in Germania di origini italiane, il 40enne Davide Martello, che non è nuovo a iniziative simili in situazioni altrettanto critiche.

Davide Martello, il pianista al confine tra Polonia e Ucraina che suona per accogliere i profughi | VIDEO

Davide Martello era noto già per le sue esibizioni a Parigi dopo l’attentato al Bataclan, ma non solo. Aveva suonato anche a Istanbul dopo le rivolte in Turchia di Gezi Park, nel 2013, la sera prima dello sgombero voluto dal presidente turco Recep Tayyip Erdogan, ma anche a piazza Maidan, a Kiev nel 2014 durante la rivoluzione e la guerra civile nel Donetsk. Ha portato il suo pianoforte a un passo dalle bombe russe su un rimorchio a due ruote viaggiando per 15 ore: ma cosa lo spinge a suonare in un contesto così straniante? Martello ha raccontato a Fanpage , “Ci ho messo 15 ore ad arrivare fin qua, ma ne valeva la pena. I profughi hanno sentito per giorni solo il rumore dei bombardamenti, ora voglio che sentano solo la musica” e ancora “Ho pensato che era giusto così, ho viaggiato tanto ma ne è valsa la pena”. Così mentre suona “Over te rainbow” e “Imagine” fa impressione vedere una rifugiata che si avvicina a lui:

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Expresso (@jornalexpresso)

Vero che la bellezza salverà il mondo, speriamo che sia un buon viatico per rivedere le politiche per tutti i profughi, che fuggono da tutte le guerre.