Attualità

Davide Mango: l’uomo che spara dal balcone a Bellona

davide mango bellona caserta 1

A Bellona, nel Casertano, un uomo di 48 anni, Davide Mango, che dice di aver ucciso la moglie Anna, si è affacciato al balcone della sua abitazione e ha iniziato a sparare verso la strada con un fucile; almeno 5 le persone ferite, nessuna in pericolo di vita, tra cui il comandante della stazione dei carabinieri di Vitulazio. EDIT: L’uomo, che aveva effettivamente ucciso la moglie, si è tolto la vita poco dopo le 21,30. Si è sparato. 

Davide Mango: l’uomo che spara dal balcone a Bellona

L’uomo si è barricato in casa, in via Cafaro. I carabinieri stanno cercando di convincerlo alla resa. Non si conoscono le ragioni del gesto dell’uomo. I colpi esplosi dal balcone hanno ferito 5 persone, tra le quali il comandante dei Carabinieri della stazione di Vitulazio, luogotenente Crescenzo Iannarelli, che era intervenuto sul posto.

davide mango
Foto da: Casertace.net

Nessuno di questi è stato ferito in maniera grave. Sul posto sono presenti i Carabinieri. Secondo Repubblica la figlia di 14 anni è riuscita a scappare e ha gridato: “Mamma è a terra per le scale”. L’uomo, che abita in via Aldo Moro a Bellona, secondo EdizioneCaserta avrebbe anche gettato una bombola di gas dal balcone verso il parcheggio del vicino supermercato.

I carabinieri del Nucleo Investigativo di Caserta stanno cercando un contatto telefonico con Davide Mango, l’uomo che da un appartamento tra Vitulazio e Bellona sta sparando dal balcone e ha ferito già 4 persone, tra cui il comandante della stazione dei Carabinieri di Vitulazio, Crescenzo Iannarelli. Nessuno dei feriti sarebbe in pericolo di vita.

Barricato in casa a Bellona

Al momento l‘uomo è barricato in casa e i militari dell’Arma stanno tentando di sentirlo al telefono per capire cosa stia spingendo l’uomo a sparare. Tra le frasi sconnesse che sta urlando, sembra che l’uomo abbia detto di aver ucciso la moglie. Ma su questo i militari non hanno trovato al momento alcun riscontro perché non sono riusciti ancora ad entrare in casa.

Sul posto ci sono alcune decine di carabinieri, tra cui alcuni posizionati sui tetti degli edifici circostanti pronti a sparare. Davide Mango, guardia giurata, è chiuso in casa e sostiene di avere ucciso sua moglie. Avrebbe puntato l’arma anche contro la figlia, che sarebbe però riuscita a scappare. Ci sarebbe un’altra donna seriamente ferita e sarebbe una vicina di casa, coniugata con un medico.

“C’è tuo figlio che ti aspetta nell’ambulanza. Vieni. Hai due pistole e due fucili e noi non possiamo venire da te”, ha detto l’ufficiale del reparto operativo dei carabinieri di Caserta cercando di negoziare con il 40enne Davide Mango. L’area dove è in corso il fatto è stata circoscritta da numerose auto dei carabinieri e della polizia. Il gruppo dei carabinieri del reparto operativo che sta negoziando con l’uomo ed ha trovato riparo dietro ad un muretto per evitare di essere colpiti dall’uomo.

La moglie di Davide Mango è morta

“Purtroppo la moglie non ce l’ha fatta”, spiega il dirigente del 118 Roberto Mannella.  “Davide si è fermato con la sua auto davanti al bar nei pressi di casa sua, imbracciava un fucile; è entrato nel locale e ha sparato verso il barista rimasto ferito. Poi è uscito e ha sparato ad una donna, quindi è salito a casa e ha esploso diversi colpi contro la moglie. É uscito sul balcone sparando a chiunque gli capitasse sotto tiro”, racconta alle agenzie di stampa Vincenzo, militante di Forza Nuova e amico di Mango. ”E’ una cosa inspiegabile, veniva spesso a cena da me perché vivo da solo, ma non mi aveva mai parlato di problemi particolari” aggiunge. ”Ci eravamo conosciuti cinque anni fa a Caserta nel corso di un’iniziativa di Forza Nuova; era nata una bella amicizia”. Qualcuno riferisce di problemi con la moglie. Dal panificio vicino all’abitazione di Mango, la titolare dice di aver “udito numerosi spari e di aver abbassato le serrande per paura”.

Il padre del 48enne Davide Mango, sta cercando di convincere il figlio ad arrendersi e gli ha urlato “Davide basta”. L’uomo ha due fucili e tre pistole. Nel frattempo i vigili del fuoco stanno recuperando gli oggetti, tra cui anche una bombola di gpl, che Davide Mango ha lanciato dal balcone. L’uomo infine si è sparato alla testa. Dopo aver sentito il colpo di arma da fuoco con il quale Mango si è tolto la vita, i Carabinieri hanno fatto irruzione all’interno dell’abitazione trovando anche il corpo senza vita della moglie.

Davide Mango e Forza Nuova Caserta

Intanto Forza Nuova  fa sapere che Davide Mango non è un suo sostenitore: “Pur esprimendo tutta la nostra tristezza per l’accaduto, è giusto” precisare: “Davide Mango è stato sì per un periodo nostro sostenitore ma mai militante attivo”m dice in una nota sulla sua pagina Facebook la sezione casertana di Forza Nuova, che interviene sulla vicenda in corso a Bellona, nel Casertano, dove il 48enne Davide Mango, la cui foto compare su Facebook con tanto di bandiera di Forza Nuova alle spalle, ha ferito alcune persone sparando con il fucile dal balcone della sua abitazione.

davide mango forza nuova caserta

“I suoi rapporti con Forza Nuova – prosegue la nota – si limitavano al presenziare a qualche cena di finanziamento; non ha mai agito né fatto parte dei quadri militanti. Detto ciò è giusto precisare che si parla di un periodo di tempo superiore ai 6 anni trascorsi. Che non si usi una tragica vicenda personale per tirare fango e menzogne su tutto il Movimento e su tutti i nostri Militanti” conclude il post.

Foto da: Studio Aperto