Attualità

I biglietti del tour italiano di David Gilmour

david gilmour biglietti tour 2016 - 3

La bella notizia è che David Gilmour torna in Italia anche quest’anno in occasione del tour mondiale del suo ultimo lavoro Rattle that Lock. Le brutte però sono molte di più, intanto come negli anni scorsi in Italia il chitarrista dei Pink Floyd suonerà solo due concerti, questa volta solo a Verona dove David suonerà il 10 e l’11 luglio. Un’altra brutta notizia è che i biglietti, messi in vendita a partire da questa mattina alle 10 su TicketOne, sarebbero già esauriti.
david gilmour biglietti tour 2016 - 2

Biglietti esauriti in pochi minuti?

Era già successo lo scorso settembre in occasione dell’ultima tournée di Gimour in Italia (a Verona e Firenze) anche in quel caso i biglietti finirono sold out in pochi minuti – almeno sul sito di TicketOne perché pare che nelle rivendite fisiche qualche biglietto sia ancora rimasto. Quest’anno gli organizzatori hanno cercato di correre ai ripari limitando l’acquisto dei biglietti a 4 per persona e eliminando del tutto il presale dal sito ufficiale del chitarrista (a settembre la diffusione “in chiaro” del link per la prevendita riservata contribuì a creare non pochi problemi) ma a quanto pare non è stato sufficiente. E come l’anno scorso i biglietti sono magicamente comparsi su siti di rivendite secondarie “non ufficiali” come Viagogo dove vengono offerti a prezzi da capogiro. Basti pensare che i prezzi dei biglietti sono tutti entro i 120 euro: Poltronissima Numerata € 115,00 Poltrona Numerata € 92,00 Gradinata Numerata€ 69,00 e Gradinata Non Numerata € 46,00. I prezzi su Viagogo, ammesso e non concesso che corrispondano a biglietti realmente esistenti invece sono i seguenti: dalle tre alle sette volte il prezzo ufficiale del biglietto per le Poltronissime, e non va meglio nemmeno per le fasce di biglietti più economiche tutte con rincari che sembrano una presa in giro.
david gilmour biglietti tour 2016 - 1
C’è poi anche EventiInBus – un servizio di corriere per andare ai concerti – che questa mattina metteva in vendita pacchetti comprensivi di viaggio più biglietti (di qualsiasi categoria) e che a quanto pare non acquistano direttamente da TicketOne ma da altri circuiti di vendita. Come hanno più volte chiesto in passato i fan di Gilmour (e di altri artisti) una possibile alternativa (ma non risolutiva perché in ogni caso i posti sono comunque limitati) sarebbe l’introduzione della vendita del biglietto nominale. In questo modo si riuscirebbe a scoraggiare i bagarini dall’acquisto di biglietti che finirebbero sul mercato secondario ad un prezzo maggiorato. Ma naturalmente per fare una cosa del genere ci vuole uno sforzo di buona volontà anche da parte delle società che gestiscono le prevendite. Per chi non si arrende resta in ogni caso un’ultima speranza ovvero che TicketOne non abbia messo in vendita tutti i biglietti disponibili ma che abbia deciso (è stato fatto in passato) di venderli a scaglioni in modo da limitare il sovraccarico del sito e garantire – si spera – a tutti coloro che non potevano essere al PC stamattina di comprare il biglietto per le date di Gilmour a Verona. Oppure potete provare ad acquistare un biglietto per le date europee, non è detto che le cose vi vadano poi così male visto che alcune location sono davvero suggestive.