Attualità

Cosa succede se gli adulti non sanno cosa fanno gli studenti a scuola

ragazzina snapchat sesso bagni scuola - 1

Gli americani sì sa amano fare le cose in grande, ed evidentemente questa è una lezione che imparano fin da piccoli. Ha suscitato molto scalpore la vicenda di una studentessa della South Fort Myers High School di Lee County in Florida “sorpresa” a fare sesso nei bagni della scuola con venticinque ragazzi. La ragazza, una quindicenne che frequenta la scuola, si sarebbe intrattenuta con alcuni compagni di scuola nei bagni dell’istituto al di fuori dell’orario scolastico. A confermare la vicenda ci sarebbero alcuni filmati delle telecamere di sorveglianza posizionate nel corridoio fuori dalla toilette e – pare – anche uno o più video (o immagini) diffusi su Snapchat.

Nessun arresto, la scuola ha avviato un’indagine interna

A stupire maggiormente genitori e alunni della South Fort Myers High School è la quasi totale assenza di personale a controllare quello che stava accadendo. A quanto pare infatti la ragazzina di quindici anni si sarebbe chiusa nei gabinetti per diverso tempo senza destare alcun sospetto: dov’erano gli adulti?, si chiede uno studente intervistato da Fox News. Ed in effetti l’episodio, avvenuto martedì pomeriggio sembra essere passato completamente inosservato alle autorità scolastiche nonostante la presenza di un addetto alla sicurezza che generalmente pattuglia proprio quel corridoio. Ad essere coinvolti sarebbero molti degli atleti della locale squadra di football ma a quanto si apprende non ci sarebbero stati né stupro né violenza. La preside Melissa Layner infatti sarebbe venuta a conoscenza di quanto accaduto solo il giorno dopo in seguito alla denuncia di alcuni studenti. Sarebbero stati proprio gli alunni a riferire che durante la performance sessuale alcuni partecipanti avrebbero scattato foto e girato brevi video (Snapchat consente l’invio di filmati di dieci secondi). Almeno un telefono cellulare sarebbe stato sequestrato dagli agenti di polizia della contea alla ricerca di prove di quanto accaduto ma la vicenda potrebbe non avere alcun seguito legale. La madre della ragazza ha infatti deciso di non sporgere denuncia, uno studente è stato sottoposto a non meglio precisate “misure disciplinari” ma nessun membro dello staff dell’istituto risulta essere coinvolto nelle indagini interne alla scuola. La portavoce della South Fort Myers ha detto che i genitori devono comprendere che il corpo docente e il personale “non possono controllare tutto quello che accade all’interno dell’edificio scolastico“. La Layner si è rivolta ai genitori degli alunni (complessivamente la scuola ha duemila studenti) per rassicurarli sul fatto che l’istituto è un luogo sicuro per i loro figli. Difficile pensare che sia davvero così, e il fatto che non ci sia stato stupro non è ovviamente una giustificazione visto che il problema principale non è l’atto sessuale in sé quanto il fatto che sia potuto accadere nella più totale indifferenza da parte delle autorità scolastiche.