Fatti

Cosa è successo al volo Atene-New York bloccato mentre sorvolava l'Italia | VIDEO

neXt quotidiano|

Volo Atene New York

Un allarme terrorismo che, almeno secondo quanto ricostruito nelle ore successive, era solo un falso allarme. Ma tutto ciò ha fatto scattare tutte le procedure di controllo – compresa la chiusura dello spazio aereo all’interno dei confini Europei – da parte di diversi Paesi (a partire dalla Francia). È accaduto nel tardo pomeriggio di ieri, giovedì 10 novembre, bordo di un aereo Emirates che stava coprendo la tratta diretta dalla Grecia agli Stati Uniti. E il volo Atene-New York, con a bordo 246 persone (228 passeggeri e 18 membri dell’equipaggio) è stato bloccato mentre stava sorvolando i cieli italiani.

Volo Atene-New York bloccato mentre sorvolava l’Italia

Come ricostruito da Il Corriere della Sera, l’allarme terrorismo a bordo del volo EK209 di Emirates è stato lanciato dalle autorità greche. Tutto è partito da una telefonata – che poi si sarebbe rivelata “non attendibile” – ricevuto proprio da Atene. In quel momento il volo Atene-New York aveva appena attraversato i cieli italiani e si stava spostando verso la Corsica. Ma quella segnalazione ha portato la Francia a chiudere lo spazio aereo. Per questo motivo, i piloti hanno dovuto effettuare una doppia manovra proprio mentre stavano completando il passaggio sulla Sardegna e far ritorno all’aeroporto di partenza, al Eleftherios Venizelos della capitale greca.

Nel frattempo, la comunicazione di quell’allarme terrorismo era arrivata al Centro di controllo d’area di Brindisi che ha allertato le autorità italiane che, di conseguenza (seguendo il protocollo) hanno fatto alzare in volo – dal centro di Gioia del Colle – due caccia dell’aeronautica pronti a monitorare la situazione dall’alto e a intervenire in caso di concretizzazione di quella minaccia. Ma l’allarme, poi, è rientrato. Quel Boeing 777 di Emirates ha virato sulla Sardegna (compiendo alcune manovre in attesa di conoscere la decisione della Francia sulla riapertura dello spazio aereo) per fare ritorno ad Atene. Una volta atterrato, le forze dell’ordine elleniche hanno effettuato tutti i controlli, anche sulla persona segnalata in quella telefonata. Ma i sospetti sembravano essere infondati. Contestualmente a questo intervento, un altro volo diretto a Dubai – sempre con partenza da Atene – era stato bloccato in fase di partenza. Anche in questo caso, non è stato rilevato (poi, dopo i controlli a bordo) alcun allarme terrorismo.