Attualità

Il test nucleare della Corea del Nord provoca un terremoto

nord corea test nucleari

Una “esplosione” che ha provocato un terremoto di magnitudo 5.3 è stata segnalata dal Servizio geologico degli Stati Uniti (USGS) alle 2:30 ora italiana nei pressi di un sito di test nucleari nel nordest della Corea del Nord. I capi di stato maggiore della Corea del Sud hanno affermato in una dichiarazione che “una onda sismica artificiale” di magnitudo 5.0 è stata rilevata nei pressi del sito di Punggye-ri, dove a gennaio la Corea del Nord ha condotto il suo quarto test nucleare.
corea-del-nord
Il governo di Seul ritiene che gli elementi a disposizione portino a dire che il sisma sia di tipo artificiale e provocato da una detonazione atomica, mentre il ministero della Difesa non ha ancora confermato l’ipotesi. Il comando congiunto dello Stato maggiore, tuttavia, ha nel suo comunicato affermato che erano state registrate “onde sismiche artificiali” nei pressi del sito di test atomici di Punggye-ri, aggiungendo che erano in corso ulteriori esami. La scossa potrebbe essere stata generata da una esplosione pari a 10 kilotoni. La BBC pubblica queste immagini via satellite che mostrerebbero nuove attività nel sito di Punggye-ri che risalgono alle scorse settimane.
corea-del-nord-test
Scrive Repubblica che i tre test nucleari precedenti quello di gennaio erano stati condotti ogni tre-quattro anni. Se venisse confermato che Pyongyang ne ha effettuati due nello stesso anno, si tratterebbe di una risposta di sfida senza precedenti alla comunità internazionale che chiede al regime di Kim Jong-un di fermare il suo programma nucleare. Ogni nuovo esperimento, così come quelli con missili balistici, non fa che aumentare le pressioni per nuove, più dure misure Onu contro la Corea del Nord, sottoposta a sanzioni dal 2006, quando condusse il suo primo test atomico. Gli altri furono nel 2009, nel 2013 e come detto nel gennaio di quest’anno.