Attualità

«Come fare una bomba nella cucina di tua madre»

Prima della strage di San Bernardino Tashfeen Malik e Syed Farook hanno costruito una serie di bombe artigianali, di cui una è stata lasciata all’Inland Regional Center, teatro dell’attentato. Le bombe sono state costruite utilizzando il manuale «Come costruire una bomba nella cucina di tua madre» che si trovava nella rivista di Al Qaeda, Inspire e che risale al 2010. La rivista dell’imam Anwar Al Awlaki aveva illustrato tecniche poi utilizzate anche dagli attentatori di Boston.
inspire come fare bomba cucina 1
Di solito una bomba artigianale è innescata da un timer, che serve a farla esplodere senza dover usare una sollecitazione esterna (per esempio la pressione o un impulso radio). Come una sveglia: quando scatta, chiude il circuito elettrico e aziona la bomba. Oppure può essere attivata da lontano, attraverso un cellulare. Per queste bombe non servono grandi quantità di esplosivo. La polvere da sparo, o polvere nera, resta il componente principale ed è molto facile procurarselo (non come gli esplosivi plastici, usati in operazioni militari) e farlo esplodere. Il dipartimento della sicurezza interna degli Stati Uniti nel 2004 affermava: “Di solito, bombe simili si assemblano mettendo tritolo o altro esplosivo in una pentola a pressione e attaccandoci sopra un piccolo detonatore. La potenza dell’esplosione dipende dalla dimensione della pentola e dalla quantità di esplosivo che contiene. Le bombe fatte con le pentole a pressione sono costruite con materiali accessibili a tutti e possono essere più o meno complesse. Per cominciare, si possono usare semplici componenti elettronici come orologi digitali, telecomandi del garage, cellulari o cercapersone. E visto che si tratta di utensili da cucina, le pentole a pressione spesso vengono ignorate quando si cercano auto o merci che attraversano i confini del paese”.
 
 
inspire come fare bomba cucina