Attualità

L'esilarante caccia al cinghiale sul lungomare di Genova

cinghiali lungomare genova animalisti -1

I cinghiali “urbanizzati” sono ormai una costante della vita dei genovesi, basti pensare che solo negli ultimi cinque giorni la Polizia Municipale di Genova ha ricevuto 22 segnalazioni di avvistamenti di cinghiali. Gli ultimi due sono stati visti – e catturati – proprio questa mattina all’interno del giardino del Garden, il ristorante dei bagni Nuovo Lido, uno dei più esclusivi stabilimenti balneari della città. La coppia di artiodattili era stata vista nin mattinata mentre passeggiava sul lungo mare di Corso Italia.

L’assessore alla Caccia Stefano Mai “grazia” i due cinghiali

Si tratta probabilmente degli stessi esemplari avvistati domenica sera intorno alle 22 mentre si aggiravano tra l’aiuola spartitraffico e i marciapiedi di Corso Italia. Gli agenti della municipale avevano tentato di evitare che i due cinghiali potessero causare danni spingendoli verso la spiaggia libera di Lungomare Lombardo e chiudendo il cancello d’accesso per intrappolarli ma evidentemente i due sono “evasi” a nuoto e si sono ripresentati questa mattina per una passeggiata sul lungomare. Sulla sorte dei due cinghiali del Garden si era acceso uno scontro tra gli ambientalisti e i guardiacaccia con i primi che volevano salvare la vita ai due ruvidi mammiferi mentre i secondi avevano l’intenzione di abbatterli come previsto dalle normative vigenti. La salvezza degli animali è stata decisa dall’assessore all’Agricoltura e alla Caccia della Regione Liguria, Stefano Mai (Lega Nord) che dopo un sopralluogo ha stabilito che i cinghiali potranno essere catturati e trasferiti in uno dei centri: «Se la situazione non cambia, allo stato attuale non ci sono motivi per uccidere i due cinghiali, visto che sono rinchiusi in un giardino e non rappresentano un pericolo per l’incolumità pubblica. Per questo  ho disposto che i due animali vengano catturati con delle gabbie e trasferiti nel centro Enpa». Nel dicembre 2016 la Regione Liguria aveva disposto la proroga della stagione di caccia al cinghiale fino al 31 gennaio ma questo provvedimento a quanto pare non riguarda gli animali che vengono sorpresi a fare una scorribanda in città a meno che non sia necessario per tutelare la sicurezza dei cittadini.

Uno dei cinghiali è in fuga a nuoto

Le cose però non sempre vanno per il verso giusto infatti solo uno dei cinghiali è stato catturato mentre l’altro è riuscito a fuggire in mare. Uno dei due animali infatti alla vista degli agenti della Regione si è spaventato e dopo avere spaccato la rete di un cancelletto si è diretto nello stabilimento balneare e, poi, fra i bagnanti spaventati alle prese con la prima tintarella, si è buttato in mare, arrivando al largo. L’allarme è stato lanciato ai militari della Capitaneria di Porto che stanno raggiungendo lo specchio acqueo antistante i Nuovi Lido con una motovedetta. La caccia al cinghiale non è ancora terminata.

cinghiali lungomare genova animalisti -2
Il cinghiale fuggiasco a nuoto al largo della spiaggia di Genova

Il cinghiale catturato invece è in viaggio su un’auto della polizia regionale: sarà trasferito in un centro recupero dell’Enpa, l’Ente Nazionale Protezione Animali, di Campomorone dove si trova già un’altra coppia di cinghiali “sorpresa” a passeggiare in Via Piave qualche giorno fa.

Leggi sull’argomento: Come far scappare i cinghiali