Attualità

La camicia bianca di Renzi (e degli altri)

camicia bianca renzi

Il giorno di Matteo Renzi alla Festa dell’Unità di Bologna è stato un bagno di folla. E c’è stato tempo anche per qualche foto in camicia bianca con i leader di alcuni partiti della sinistra europea, che il presidente del Consiglio ha incontrato in uno dei ristoranti della Festa, prima di salire sul palco a parlare con loro. La circostanza più curiosa è il look: in una serie di scatti che hanno girato su internet in queste ore i protagonisti delle foto erano tutti vestiti con una camicia bianca.


Giorgio Armani qualche tempo fa aveva criticato la scelta delle mise del presidente del Consiglio:

«Renzi è adorabile, ma con quella camiciola bianca….non va bene fare del giovanilismo in mezzo ai signori in scuro, cosa vuol provocare? Sì anche Obama resta in camicia ma la porta con la cravatta e ha un tocco un po’ sexy. Renzi, da che era sindaco di Firenze, che per carità è una cosa importante, adesso fa il presidente del Consiglio – continua Giorgio Armani – e all’improvviso ha scoperto i problemi di questo ruolo, tutte cose da imparare a gestire, ma è bravissimo perché spinge in maniera decisa. Lui ha già una mimica da toscano verace, che trovo divertente, ma non deve accentuare questi aspetti, ci vuole un po’ di bilanciamento»

Inutile che dire che la circostanza non è sfuggita, su Twitter:


Parlando poi degli incontri previsti per oggi con gli altri leader socialisti europei, Renzi ha scherzato: «Oggi portiamo tutti a mangiare i tortellini, oggi facciamo il patto del tortellino con i leader della sinistra europea». Speriamo che parlino anche di lavoro, tra un tortellino e l’altro.

Leggi sull’argomento: La festa renziana del Pd di Canosa