Fatti

Il cameriere colpito a bottigliate in un albergo di Ischia

neXt quotidiano|

Cameriere Picchiato

Colpito ripetutamente al volto, anche con una bottiglia di vetro presa dal tavolo. È accaduto domenica pomeriggio all’interno di un noto hotel di Ischia. La vittima è un cameriere, 49 anni, picchiato da due uomini. Si tratta, secondo la denuncia della stessa vittima e le testimonianze dei presenti, di due turisti che si trovano sull’isola del Golfo in vacanza insieme alle rispettive compagne. Il dipendente dell’albergo ha subìto numerose e gravi ferite al volto ed è stato sottoposto a una delicata operazione chirurgica all’Ospedale del Mare, a Napoli.

Cameriere picchiato e preso a bottigliate in un noto albergo di Ischia

La violenza si è consumata nel giro di pochi istanti. Per motivi ancora non chiari, i due uomini – denunciati a piede libero, in attesa del foglio di via obbligatorio dall’isola, per lesioni gravissime – avrebbero scatenato la loro furia nei confronti del cameriere che stava effettuando il servizio al tavolo all’interno dell’Hotel President di Ischia. Prima sarebbero volate minacce, poi si è passati alle mani. I due accusati, infatti, avrebbero prima colpito ripetutamente la vittima e poi avrebbero utilizzato una bottiglia di vetro per provocare profonde lesioni al suo volto e alla testa. Per questo motivo, dopo il trasferimento in ospedale a Napoli con l’elisoccorso, il 49enne è stato immediatamente sottoposto a un delicato intervento chirurgico.

E questa violenza, secondo le prime indiscrezioni, sarebbe stata provocata da un presunto “apprezzamento” che il cameriere picchiato avrebbe rivolto a una delle donne in vacanza con i due aggressori. Un atteggiamento che avrebbe provocato le ire del compagno di una delle due donne a cui, poi, si sarebbe aggiunto anche l’amico. Poi l’aggressione a suon di insulti, schiaffi, pugni e bottiglie di vetro scaraventate sulla testa della vittima. Adesso per i due c’è l’accusa di lesioni gravissime e la richiesta del foglio di via dall’isola. I due, infatti, risiedono nel centro di Napoli.