Attualità

Coronavirus: la campagna shock del sindaco di Cagliari

“Quando hanno intubato mio padre ho ripensato a quella passeggiata che dovevo evitare”; “Quando hanno portato mia madre in ospedale, ho capito che dovevo rinunciare alla corsa”

cagliari campagna coronavirus 1

Il sindaco di Cagliari Paolo Truzzu ha deciso di dare una bella sveglia ai suoi cittadini riguardo l’emergenza Coronavirus SARS-COV-2 e COVID-19 con una serie di cartelli a campeggiare nelle strade deserte del capoluogo della Sardegna: “Quando hanno intubato mio padre ho ripensato a quella passeggiata che dovevo evitare”. “Quando hanno portato mia madre in ospedale, ho capito che dovevo rinunciare alla corsa”.

Coronavirus: la campagna shock del sindaco di Cagliari

La campagna ha suscitato molte polemiche, tra chi fa notare che si colpevolizzano i cittadini mentre il virus contagia negli ospedali e chi sostiene che siamo ai livelli delle campagne anti-aborto. C’è anche chi dice che “al di là del cattivo gusto e del rischio boomerang comunicativo, se tutti stanno a casa, a che serve tappezzare di 6×3 una città vuota? A che serve far vedere questi messaggi a chi è in giro solo per lavoro?” e chi sostiene che “Non è accettabile che, da parte delle istituzioni, passi il messaggio “mia madre è intubata e sta per crepare perché ho fatto una corsetta o due passi, quindi la sto uccidendo io””.

cagliari campagna coronavirus 2

Intanto sono 421 i casi di positività – 62 in più rispetto a ieri – al virus Covid-19 accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza, 11 i guariti, mentre sale a 15 il numero dei morti. È quanto rilevato dall’Unità di crisi regionale nell’ultimo aggiornamento. In totale nell’Isola sono stati eseguiti 2.859 test, 22 dei quali in corso d’accertamento. I pazienti ricoverati in ospedale sono in tutto 99, di cui 19 in terapia intensiva, mentre 296 sono le persone in isolamento domiciliare. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 5 pazienti guariti, più altri 6 guariti clinicamente. Sul territorio, dei 421 casi positivi complessivamente accertati, 64 sono stati registrati nella Città Metropolitana di CAGLIARI (+3 rispetto all’ultimo aggiornamento), 15 (+6) nel Sud Sardegna, 7 a Oristano, 26 (+4) a Nuoro, 309 (+49) a Sassari. Proprio a Sassari da domani i droni del nucleo specializzato della Polizia in campo, per verificare il rispetto delle prescrizioni dettate dall’emergenza Coronavirus.

Foto da: Twitter

Leggi anche: I seguaci di Scientology accusati di aver violato la quarantena a Firenze