Attualità

La bufala dell'intercettazione scandalo sul presidente della Repubblica

Qualche simpatico burlone ha pubblicato su Youtube questo video contraffatto che contiene una presunta intercettazione-scandalo sul presidente della Repubblica, in cui quattro personaggi al bar discutono di inventatissimi accordi per far presidente “Sergio, il siciliano” in occasione delle elezioni per il Quirinale. L’intercettazione, secondo il racconto del video, sarebbe stata scartata dai magistrati che indagavano su Mafia Capitale perché “non attinente all’indagine”. Secondo gli autori della burla, l’intercettazione risalirebbe al 13 ottobre scorso. Questo è il video:

Cosa c’è che non va nel video? A parte la curiosità di vedere i volti pixellati, mentre nelle vere intercettazioni ambientali di Mafia Capitale le facce si vedono distintamente, nel video di Controinformazione Sempre è presente, in alto a sinistra, quello che a prima vista sembrerebbe il simbolo che si vede nelle intercettazioni “targate” Ros. Guardate in alto a sinistra:

Solo che c’è un problema: mentre nel secondo video si vede distintamente che quello è lo stemma dei ROS, con tanto di motto “Nei secoli fedele” dell’arma dei carabinieri, nel primo video quello che si vede è lo stemma del comune di Tortona:
intercettazione scandalo presidente della repubblica
Non male, come scherzo.