Fatti

Berlusconi torna in tv per gridare il suo amore per gli animali

berlusconi

Silvio Berlusconi presenta il suo “zoo” personale ad Arcore aprendo le porte del “recinto” alle telecamere di Rete4 per la trasmissione di Michela Vittoria Brambilla “Dalla parte degli animali”. Una dichiarazione d’amore al mondo animale da parte del Cavaliere che seduto su una sedia spartana in mezzo al parco con Dudù tra le braccia, decanta le virtù dei suoi amici a 4 zampe. Parla dei cani, delle pecorelle salvate dalla macellazione come fossero persone, dei loro tic delle loro abitudini e dell’amore che donano senza contropartite. Dudù (“è la mia ombra”) è il capobanda, il “leader” del gruppo. Ma c’è anche Trilly con cui Berlusconi schiaccia un pisolino nel pomeriggio tenendogli la testolina tra le mani.

“Con Marina abbiamo 23 “bambini”, dico bambini perché li trattiamo come tali”. Cita poi Madre Teresa: “Perché amare gli animali? Perché ci danno molto e non pretendono nulla, perché offrono amore, non provano invidia… se riuscirete ad amare gli animali sarete più vicini a Dio”. Appello agli italiani ad andare nei canili per salvare qualche cane sfortunato (“diventate mamma e papà di un cagnolino”), ma anche proposte per “sconti sull’Iva sui cibi per animali”. Di certo bisogna colmare una lacuna europea: “Inserire nella Costituzione l’animale come essere senziente che soffre e ha emozioni”.