Fatti

Il momento in cui Bassetti sommerso dalle fake news lascia lo studio di PiazzaPulita | VIDEO

@neXt quotidiano|

matteo bassetti ugo mattei piazzapulita corrado formigli

Matteo Bassetti, chiamato a fare da contraltare in diretta tv a PiazzaPulita al membro del “comitato no Green Pass” Alberto Contri e al giurista distintosi per le sue singolari posizioni contro il Covid Ugo Mattei, non ha retto. Nel corso della trasmissione di La7 diretta da Corrado Formigli, il primario del reparto di malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova ha lasciato il collegamento, sopraffatto dalle accuse insulse che gli venivano sottoposte.

Contri è stato il primo ad attaccare, affermando: “Non ne usciremo mai. L’approccio svedese e inglese è far circolare il coronavirus apposta tra i bimbi che si ammalano poco e acquisiscono un’immunità naturale ben più forte dei vaccini”. Poi, rivolto polemicamente a Bassetti: “Vorrei chiedere una cosa, lei ha detto molte frottole nei mesi passati, dicendo che il vaccino non è sperimentale. Dice anche dal 1980 studiamo l’mRna, ma il vaccino mRna esiste dal 2020. E ancora: lei ha un conflitto di interessi con Pfizer? È nel comitato scientifico di quel gruppo e di altre 11 imprese? Se lei fa il propagandista di un solo farmaco c’è qualcosa che non torna”.

Bassetti è chiamato a uno sforzo di pazienza: “Io ho rapporti con molti gruppi, nel settore antibiotici. Non ho mai partecipato a un advisory board per nessuno dei vaccini: spero sia chiarito definitivamente, ed è tutto regolamentato da leggi precise, dalla legge italiana e quella internazionale”. A dare un colpo definivo al dibattito ormai già degenerato ci ha pensato poi Mattei che, oltre ad insultare il primario, lo ha accusato di farsi pubblicità: “Cioè veramente… anche la pubblicità di quanto è bravo Bassetti. Questo è un signore che ha cambiato mestiere, va in televisione a fare il propagandista di una certa linea, ci prende per il cu**”.

Bassetti a quel punto decide di togliersi le cuffie, salutare e abbandonare lo studio: “Io vi saluto, grazie e arrivederci”. Mattei lo punzecchia ulteriormente: “Ne abbiamo mandato via uno, così comincia ad andare meglio”, una “battuta” che fa alterare Formigli, che a sua volta gli toglie la parola.

Parlando con l’AdnKronos, il medico ha poi precisato: “Ieri a Piazzapulita sono stato attaccato e insultato senza nessun argomento scientifico ma solo per le mie posizioni pro-vaccino. Va messo un punto, questi no-vax e no-Green pass non vanno invitati”.