Attualità

Arcan Cetin: arrestato il presunto autore della strage di Burlington

arcan-cetin

Le autorità americane hanno arrestato un giovane sospettato di essere l’autore degli spari che hanno causato, venerdì sera, cinque morti in un centro commerciale dello Stato di Washington, in Usa. Si chiama Arcan Cetin, è un giovane di 20 anni, nato in Turchia, ma risiede ad Oak Harbor, una località situata a 46 chilometri di Burlington, dove è avvenuta la tragedia. Il giovane è stato fermato mentre camminava lungo una strada proprio vicino Oak Harbor. Il fermo è avvenuto senza incidenti. In precedenza l’Fbi aveva fatto sapere di non aver trovato finora alcun indizio che lasciasse pensare a un azione terroristica.

Arcan Cetin: il presunto autore della strage di Burlington

Quattro delle cinque vittime della strage di Burlington sono donne e sono state colpite mentre si trovavano all’interno del reparto profumeria di Macy’s. “Ero nel camerino quando ho sentito i primi spari. Poi ne ho sentiti altri. Sono rimasta all’interno, finché non mi sono venuti a prelevare per scappare” afferma Tari Caswell. Secondo indiscrezioni, l’uomo mentre sparava ha gridato il nome di una donna diverse volte. “Non sappiamo quali siano le motivazioni che lo hanno spinto ad agire, ma vogliamo conoscerle”, afferma il comandante Chris Cammock, del Dipartimento di Polizia di Mount Vernon, l’area in cui si trova Burlington, a 105 chilometri da Seattle. Cammock è alla guida delle indagini in corso, nelle quali le forze locali sono affiancate dall’Fbi. L’allarme è scattato venerdì sera intorno alle 20.00 ora locale. Poco dopo un’ora le foto del sospettato sono state diffuse dalla polizia via Twitter, nella speranza che, come accaduto in New Jersey nei giorni scorsi, le segnalazioni dei cittadini possano aiutare a rintracciare l’uomo. “Lo porteremo davanti alla giustizia” afferma il sindaco di Burlington, Steve Sexton. Intanto si aprono di nuovo le polemiche sulle armi facili negli Stati Uniti e sul fatto che la sparatoria sia avvenuta in un’area ‘gun free’.

La più giovane aveva 16 anni

La vittima più giovane della sparatoria di venerdì sera nel centro commerciale Cascade Mall di Burlington, vicino a Seattle, aveva 16 anni: lo scrive il quotidiano Seattle Times nella sua edizione online. La ragazza, Sarai Lara, che da bambina era sopravvissuta al cancro, si trovava nel centro commerciale con la madre Evangelina Lara, ma le due si sono divise e la giovane é andata nel grande magazzino Macy’s – dove è avvenuta la strage – per acquistare un paio di pantaloni. Intanto, la polizia ha reso noto che il presunto autore della strage – il 20enne Arcan Cetin, nato in Turchia e residente a Oak Harbor, vicino Seattle – è attualmente agli arresti e lunedì dovrà presentarsi davanti al tribunale della Contea di Skagit. Come é noto, nella sparatoria sono morte quattro donne e un uomo. Il ragazzo non ha opposto resistenza all’arresto e non era armato, con sé aveva solo uno zaino con computer. ”Sembrava uno zombie” afferma il luogotenente della polizia, Mike Hawley, ricostruendo gli eventi. Hawaly era in auto quando ha visto il ragazzo, con l’altro poliziotto con cui era di pattugliamento sono scesi dalla vettura con le pistole in mano, ma il ragazzo si e’ subito arreso.
Foto da Heavy.com

Leggi sull’argomento: La sparatoria a Burlington