Rassegna Stampa

“Il ginecologo le ha sconsigliato il vaccino”, lo sfogo del marito della donna incinta morta di COVID

Antonietta Delli Santi era stata costretta a un parto prematuro a causa dell’infezione e la sua piccola Sharon è morta 20 giorni dopo la nascita. Nei giorni scorsi, purtroppo, anche la donna è deceduta

Antonietta Delli Santi

Una storia dai contorni ancora fumosi e incerti di cui, purtroppo, è certo solamente il tragico epilogo. Antonietta Delli Santi, 26enne originaria di Montano Antilla (in provincia di Salerno) è morta all’età di 26 anni a causa dei danni provocati dal COVID. La donna aveva perso, solo qualche settimana prima, la sua figlioletta nata prematuramente proprio a causa dell’infezione da Sars-CoV-2. E ora il marito rompe il silenzio e accusa il ginecologo che aveva sconsigliato alla moglie di vaccinarsi.

Antonietta Delli Santi muore di Covid, non era vaccinata perché incinta

Intervistato dal quotidiano Il Mattino, Salvatore Palmigiano ha ripercorso la difficile gravidanza affrontata da sua moglie, rimasta contagiata nel mese di agosto. Ma quando era arrivato il suo turno per la vaccinazione, qualcuno le ha detto di non partecipare alla campagna di immunizzazione: “Così le aveva consigliato il suo ginecologo, era al sesto mese di gravidanza e ha preferito ascoltare le parole del medico. Se senti un dottore che ti consiglia di non farlo, segui le sue parole. Se avessi saputo che Antonietta in gravidanza era un soggetto a rischio non avrei mai ascoltato il medico, l’avrei fatta vaccinare subito”. E su questo caso si è pronunciato anche Walter Ricciardi che ha utilizzato un pensiero molto sintetico, ma dai toni pesanti.

Il ginecologo, dunque, avrebbe sconsigliato alla 26enne di sottoporsi al vaccino anti-COVID (nonostante le linee guida del Ministero della Salute, dell’AIFA e dell’Ema dicano ben altro, anzi suggeriscano l’immunizzazione per le donne incinta). E, invece, questa vicenda racconta di pareri di esperti che non seguono le indicazioni scientifiche protocollate, creando problemi che rischiano di sconfinare nella tragedia. Come accaduto ad Antonietta Delli Santi. E poche settimane prima – a 20 giorni dalla sua nascita – Salvatore Palmigiano aveva dovuto dire addio alla piccola Sharon, la bambina nata prematura proprio a causa dell’infezione da COVID contratta da sua moglie.

(foto: da Facebook)