Fatti

Anche Giachetti nel suo piccolo scappa (dal confronto con la Raggi)

giachetti scappa

“Parlano tanto di confronti, poi quando ci sono i confronti con i cittadini loro non ci sono mai”. Lo ha detto all’ANSA Virginia Raggi, candidata sindaco di Roma M5S, dopo l’incontro con i movimenti sociali a Roma. All’ex cinema Palazzo occupato è andato anche Stefano Fassina (Si-Sel), ma non Roberto Giachetti del Pd, che era stato invitato. Non erano invece stati invitati Alfio Marchini e Giorgia Meloni.

Anche Giachetti nel suo piccolo scappa

L’assemblea è quella dei Movimenti, esperienze di occupazioni e spazi sociali, autogestioni e poi i lavoratori precari, dalle maestre dei nidi ai lavoratori dei canili comunali. Quelli della Carovana delle Periferie, del “Decide Roma” e #RomaNonSiVende. Una platea che oggi si confronta con i candidati sindaci di Roma: quelli invitati, Raggi, Giachetti e Fassina (quest’ultimo “candidato precario”, auto ironizza) ma soprattutto quelli che sono si sono presentati ovvero Raggi e Fassina. “Giachetti non è venuto -dicono gli organizzatori- Meloni e Marchini non li vogliamo”. Un’assemblea che cade il giorno dopo l’esclusione ribadita di Fassina dalla corsa elettorale. E se la presenza di Fassina però appare quasi scontata, in fondo quest’area politica della “città dal basso” lambisce la sua sinistra, meno scontata appare quella di Virginia Raggi. Soprattutto ora che i voti degli orfani di Sinistra Italiana fanno gola a molti. M5s a Roma dialoga da un po’ con le realtà dei movimenti, dai sindacati di base agli spazi sociali storici. Oggi e’ piu’ chiara pero’ l’apertura fatta dal candidato sindaco pentastellato a chi del bene comune e dell’autogestione degli spazi sociali ha fatto militanza politica.

…dal confronto con la Raggi

Molto critici dai movimenti invece con Roberto Giachetti del Pd, che ha declinato l’invito: #giachettiscappa è solo uno degli hashtag. “Parlano tanto di confronti, poi quando ci sono i confronti con i cittadini loro non ci sono mai”, attacca Raggi, da giorni punta dai rivali con #virginiascappa. Giorgia Meloni invece a San Lorenzo non era stata invitata e dichiara: “La differenza tra me e @virginiaraggi? Lei partecipa a manifestazioni in stabili occupati, io li voglio sgomberare e darli ai cittadini”, riferendosi all’ex cinema Palazzo. La candidata di Fdi e Lega, forse anche preoccupata dallo spostamento di voti Si-Sel verso Raggi o Giachetti (2% circa anche per lui, secondo Piepoli), chiede al ministro dell’Interno Angelino Alfano di dare “nel decreto sul voto lunedì anche la possibilità alle liste escluse per problemi formali di reintegrare la documentazione”. Per far rientrare la lista Fdi di Milano, ma anche Fassina i cui voti fanno gola.
Foto copertina da Dinamopress