Attualità

Le ambulanze in attesa davanti al pronto soccorso di Sassari multate

Le multe alle ambulanze che sostano davanti al pronto soccorso di Sassari. I parcheggi dell’ospedale Santissima Annunziata sono ormai occupati prevalentemente dalle strutture per l’accoglienza dei pazienti Covid e i mezzi di soccorso non sanno più dove fermarsi

ambulanze multate sassari covid

Arrivano le multe alle ambulanze che sostano davanti al pronto soccorso di Sassari. I parcheggi dell’ospedale Santissima Annunziata sono ormai occupati prevalentemente dalle strutture per l’accoglienza dei pazienti Covid e i mezzi di soccorso non sanno più dove fermarsi. La fila di ambulanze in sosta lungo viale Italia, una delle arterie principali della città, è di fatto un divieto di sosta, ma agli operatori dei mezzi di soccorso le sanzioni non sono andate giu’. E si arrivati allo scontro, amplificato dai social col sindaco Nanni Campus.

Le ambulanze in attesa davanti al pronto soccorso di Sassari multate

Siamo alla follia”, ha denunciato su Facebook Federico Pintus, presidente di Croce Blu Sassari, che opera con il 118 e con l’Azienda ospedaliero universitaria. “Non solo stiamo lavorando come pazzi, non solo vi e’ zero considerazione ma ora ci prendiamo anche le multe, dopo che e’ stata fatta una segnalazione gia’ da domenica all’azienda, al comune e ai vigili”. Il post ha raccolto una pioggia di condivisioni sui social e all’ora di pranzo e’ arrivata una nota con le precisazioni del sindaco Nanni Campus: “E’ assolutamente falso che siano state sanzionate ambulanze con operatori o peggio pazienti a bordo”. Il primo cittadino non ci sta e spiega le ragioni: “L’amministrazione comunale ha sempre cercato soluzioni per affrontare il problema della sosta delle ambulanze vicino agli ospedali. Durante il lockdown era stato chiuso al traffico un intero tratto di strada per consentire ai mezzi di soccorso di arrivare facilmente e di sostare”, ricostruisce Campus “Ora si e’ creata una nuova situazione, che nessuno tra gli interessati ha pensato di condividere con l’amministrazione, che ancora una volta si sarebbe fatta carico di tentare di risolvere”. “Cosi’ le ambulanze hanno deciso di occupare la carreggiata, destinata al passaggio delle auto e dei mezzi”, sostiene il primo cittadino. Gli agenti, come previsto dal codice, hanno preavvisato ma nessuno e’ arrivato per spostarle, ne’ per dare alcuna spiegazione”. Ma il caso continua a montare sulla scia delle nota congestione degli ospedali sassaresi per via del sovrannumero di accessi Covid, che stanno mandando in tilt il sistema, al punto che sono state installate strutture mobili che ormai occupano molti degli spazi esterni degli ospedali, dove prima sostavano i mezzi di soccorso. A molti e’ apparso paradossale multare gli operatori del 118 che stanno lavorando in condizioni complicate. Il primo cittadino, spezzando una consuetudine adottata fin dall’inizio del suo mandato, ha decido nel pomeriggio di rispondere direttamente sulla bacheca del profilo Facebook di Pintus all’accusa di “poco rispetto e di follia dell’accaduto”: “Follia e’ pensare che si possa occupare la carreggiata stradale dell’unica corsia di Viale Italia in uscita dalla citta’ dove passano pullman urbani ed extraurbani. Rimarco che le ambulanze erano vuote”, ha replicato il sidnaco, “e senza autista che in caso di necessita’ potesse intervenire per spostare il mezzo”.