Rassegna Stampa

Il 23enne accoltellato a Roma dopo una lite per una ragazza

Sette le coltellate inferte nei confronti di Alessandro Cafarotti al culmine di una lite. Il giovane è stato ricoverato in gravi condizioni

Alessandro Cafarotti

Sette coltellati inferte con una ferocia inaudita. È accaduto la notte tra sabato e domenica a Roma, nella zona dello Scalo di San Lorenzo. La vittima, Alessandro Cafarotti, è stata trasportata immediatamente al Pronto Soccorso dell’ospedale Umberto I ed è ancora ricoverato in gravi condizioni. La violenza è giunta al culmine di una lite con un altro ragazzo – coetaneo, di origine olandese – che aveva discusso con il 23enne romano per una ragazza. Immediati i soccorsi, ma le sue condizioni sono apparse immediatamente molto gravi. I medici hanno suturato le profonde ferite e, adesso, si spera che il giovane reagisca e si riprenda.

Alessandro Cafarotti, il 23enne accoltellato a Roma dopo una lite per una ragazza

L’aggressione è avvenuta nella tarda serata di sabato, in una delle zone della movida capitolina attraversata dalla sopraelevata. E proprio tra quei palazzi, come riporta il quotidiano La Repubblica, si sono sentite le urla di dolore riecheggiare in quei concitati momenti. Chi ha assistito alla scena parla di una feroce azione da parte del ragazzo olandese che, brandendo un coltello a serramanico, ha inferto sette colpi nei confronti del 23enne romano. I testimoni raccontano di una lite per una ragazza, degenerata in quello scontro fisico che ha messo a rischio la vita di Alessandro Cafarotti.

Il giovane ragazzo olandese, all’arrivo delle forze dell’ordine della zona – che stavano pattugliando il quartiere proprio per via della movida (e del coprifuoco) – ha negato di aver colpito il 23enne romano. Ma le testimonianze raccolte dagli inquirenti sul posto, hanno confermato il suo coinvolgimento (aveva nascosto il coltello utilizzato per l’aggressione nei suoi pantaloni). Ora è stato arrestato e accusato di tentato omicidio e di resistenza a pubblico ufficiale. Il giovane, infatti, avrebbe tentato di divincolarsi dalle domande degli agenti spingendo un poliziotto, prima di essere fermato e arrestato.

(foto: da Google Maps)