Fatti

Il saluto romano di Federico Di Francesco dopo il goal del Lanciano

federico di francesco saluto romano

Ha fatto il saluto romano per festeggiare davanti alla curva dei tifosi del Lanciano la rete appena realizzata. È la denuncia che l’Unione comunità ebraiche (Ucoe) rivolge al giocatore rossonero Federico Di Francesco, 21 anni e figlio dell’allenatore del Sassuolo, autore ieri della rete del momentaneo pareggio della squadra abruzzese contro il Modena in un incontro della 26/a giornata di serie B, terminata con la vittoria per 2-1 della squadra di casa. “Di Francesco – scrive l’Ucei, che propone anche una foto del giocatore che alza il braccio davanti alla curva – ha pensato bene di macchiare il proprio gesto agonistico nel peggiore dei modi. Corsa verso la curva dei sostenitori della Virtus e braccio teso in un inequivocabile saluto romano, molto simile a quelli dell’icona laziale Paolo Di Canio. Chissà cosa penserà il padre Eusebio – conclude l’Ucoe – vecchio cuore giallorosso e attuale allenatore del Sassuolo dei miracoli che in Serie A si è imposto per bel calcio, valori e fair play”.

federico di francesco saluto romano
Federico Di Francesco e il saluto romano (foto: Moked.it)

La storia è stata raccontata stamattina da Moked.it, che ha pubblicato anche una fotografia del gesto:

La sua rete, in apertura di ripresa, ha permesso al Virtus Lanciano di riprendere in mano le redini della partita e di propiziare il successivo goal del vantaggio con cui la squadra abruzzese non solo ha battuto il Modena, ma l’ha anche superato in classifica. Tre punti d’oro nella lotta salvezza che infiamma la serie cadetta.
Ma Federico Di Francesco, 21 anni, ha pensato bene di macchiare il proprio gesto agonistico nel peggiore dei modi. Corsa verso la curva dei sostenitori della Virtus e braccio teso in un inequivocabile saluto romano

Questo è il video della strana esultanza: chi l’ha hostato su Youtube però precisa che Federico Di Francesco non ha simpatie di estrema destra.

«Una cosa che non esiste e che non voglio commentare. Credo che sull’educazione di Federico non ci sia davvero nulla da dire…», ha detto papà Di Francesco. Anche il Lanciano non ci sta: «Una volgarissima strumentalizzazione, facilmente dimostrabile osservando il breve filmato che rivela la natura goliardica e scherzosa del gesto con il calciatore che saluta la propria curva sull’attenti…».