Attualità

5 gustose ricette nate per caso

La storia della cucina è ricca di ricette, molte delle quali nate per caso o grazie ad un errore

grom ricette nate per caso

La storia della cucina è ricca di ricette, molte delle quali nate per caso o grazie ad un errore. Fa eccezione il gelato GROM, fin dalla sua origine pensata nei minimi particolari per essere una garanzia di gusto prodotta solamente con materie di primissima qualità.

 

In questo articolo vedremo 5 ricette di successo nate per caso. O, meglio, per fortuna!

 

La cialda del gelato

 

La prima cialda di gelato risale agli inizi del ‘900. Fino a quel momento, il gelato era servito in piatti o in appositi bicchieri di vetro che venivano poi resi al commerciante. Un giorno, una bancarella di gelati decise di rompere con la tradizione e di iniziare a servire il dessert su particolari cialde Waffle. L’invenzione venne successivamente presentata al Louisiana Purchase Exposition del 1904, e da lì in poi il suo successo crebbe a dismisura. Fino ad arrivare a noi.

 

Le patatine fritte

 

Era il 1853 quando George Crum, un noto chef di New York, inventò per caso le patatine fritte a fette. Alle prese con un cliente fin troppo esigente, pensò bene di provare una nuova modalità di cottura: dopo aver tagliato le patate a fette molto sottili, le fece friggere fino a renderle super croccanti. Per completare il piatto le affogò nel sale. Con sua enorme sorpresa, l’idea divenne subito di gran successo. Le chips come le intendiamo oggi erano appena nate.

 

La Coca Cola

 

La Coca Cola è forse il soft drink più conosciuto ed apprezzato dei nostri tempi. La sua storia è tuttavia emblematica: all’inizio, doveva servire per curare alcune patologie che venivano manifestate dai soldati in guerra. In particolare, il farmacista, John Pemberton, che la mise a punto aveva come obiettivo quello di trovare una cura all’emicrania e alla nausea. Alla fine, invece, diede vita alla bevanda più amata da grandi e piccini e, probabilmente, più conosciuta del mondo. Com’è fatta? Ancora non si sa: la sua ricetta è top secret!

 

Il Negroni Sbagliato

 

In principio, il Negroni amaro era un classico cocktail fiorentino realizzato con il gin. Nel bar Basso di Milano, una sera particolarmente intensa del 1972, il barman Mirko Stocchetto realizzò per la prima volta quello che conosciamo come Negroni Sbagliato. La preparazione differisce dall’originale per la presenza dello spumante brut invece del gin.

 

Crepes Suzette

 

La Crepe Suzette è nata dall’errore di un apprendista che, nel 1895, lavorava al caffè di Parigi di Montecarlo. Quel ‘fortunato’ giorno, il cliente da servire era il principe Edoardo VII, futuro principe del Galles, il quale ordinò una crepe. Purtroppo (o per fortuna), il giovane, emozionato dalla visita, versò troppo liquore nella salsa di accompagnamento della crepe, tanto da rischiare di farla bruciare. Per evitare di perdere tempo decise ad ogni modo di servire il piatto al reale, che, incredibilmente, ne rimase estasiato. Fu così che il principe, non solo chiese il bis, ma anche di battezzare la crepe con il nome dell’unica donna seduta al tavolo: Suzette. Quando si dice ‘Per aspera ad astra’

 

Contenuto sponsorizzato